Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

La classe media dei Bernardeschi© Getty Images

La classe media dei Bernardeschi

L'Italia di Toronto, il ciclo di Koulibaly, il 15 dicembre del Barcellona e la nuova vita di Eriksen. 

Stefano Olivari

18 luglio

  • Link copiato

È normale che un nazionale italiano di 28 anni, che ha giocato le ultime 5 stagioni nella Juventus e che non ha problemi fisici né finanziari, vada a seppellirsi nella MLS a Toronto? Nel 2022 è normale, perché la realtà è che nessuno nell’Italia o nell’Europa che conta ha offerto 5 milioni di euro netti all’anno a Federico Bernardeschi. Oppure 8 a Insigne, suo nuovo compagno di squadra (così come Criscito, che era tornato al Genoa per essere genoano a vita), anche se le modalità del suo addio al Napoli sono state un po’ diverse. Questa la spiegazione per chi pensa che i soldi siano tutto, e chi di soldi non ne ha lo pensa di sicuro. Ma c’è anche dell’altro e cioè che a parte qualche eccezione i grandi club oggi si vogliono disfare, senza farne una questione di u

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi