Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Il messaggio di Pessina© Getty Images

Il messaggio di Pessina

Un azzurro per il Monza, il rinnovo di Maldini, la vendita di Zhang, il fuorigioco semi-automatico e gli arabi a Palermo. 

Stefano Olivari

4 luglio

  • Link copiato

Silvio Berlusconi e Adriano Galliani non hanno voglia, rispettivamente a 86 e 78 anni, di prendere schiaffi dalle altre squadre di Serie A con il loro Monza neopromosso. E questo si sapeva. Meno prevedibile era che il Monza diventasse una destinazione interessante e credibile per un nazionale italiano di 25 anni come Matteo Pessina, che dall’Atalanta passa appunto al Monza in prestito con obbligo di riscatto fissato a 15 milioni in caso di salvezza. Al di là di quanto (non) sta succedendo a Bergamo, di cui parliamo da mesi e che è stato confermato anche da un Gasperini poco entusiasta, del calciomercato incommentabile a due mesi dalla sua chiusura e del caso personale di Pessina che a Monza è nato e nel Monza ha giocato dai 10 ai 18 anni, il messaggio è che nel

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi