Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Uno Spinazzola per l'Italia© AS Roma via Getty Images

Uno Spinazzola per l'Italia

Il laterale della Roma è tornato in campo a 10 mesi dall'infortunio in Italia-Belgio. E ci si chiede quanto sia mancato a Mancini...

Stefano Olivari

10 maggio

  • Link copiato

Leonardo Spinazzola è tornato al calcio vero nei 4 minuti di recupero dopo il 90’ di Fiorentina-Roma, quando Mourinho lo ha mandato in campo al posto di Karsdorp. Spinazzola mancava da più di 10 mesi, da quando il 2 luglio dell’anno scorso si ruppe il tendine d’Achille sinistro nel quarto di finale di Euro 2020 contro il Belgio, a una decina di minuti dalla fine, poco dopo avere salvato la porta italiana da un tiro di Lukaku. Certo la vittoria all'Europeo è anche sua, ma non giocare la finale (e nel suo caso anche la semifinale) è sempre un dolore enorme. 

Poi gli azzurri avrebbero vinto ai rigori la semifinale con la Spagna, dopo essere stati dominati, e la finale con l’Inghilterra, ma in molti pensano che la migliore Italia di Mancini sia finita con l’infortunio di Spinazzola, quasi sempre il migliore della Nazionale. Non è una tesi strampalata, visto ciò che è accaduto dopo: non significa che guarderemo i Mondiali in televisione per colpa di Emerson Palmieri, ma certo i cambi di passo di Spinazzola sulla sinistra e la sua ottima intesa con Insigne sono stati persi.

Non potrà essere subito quello di prima e sarà difficile vederlo titolare nella finale di Conference League il 25 maggio contro il Feyenoord, ma la speranza è che torni almeno una buona versione di Spinazzola. Che fra l’altro è mancato anche alla Roma, anche se per le sliding doors del calcio magari con Spinazzola sano non avremmo visto l’esplosione di Zalewski. E adesso? A 29 anni appena compiuti può tranquillamente, per le logiche del calcio di oggi, avere come orizzonte il Mondiale 2026. Mancini di sicuro lo richiamerà e non soltanto perché glielo deve.

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi