Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Originalità di Dybala© Juventus FC via Getty Images

Originalità di Dybala

Lo scenario cambiato da Vlahovic, la denuncia di Nicolato e il futuro di Sarri

Stefano Olivari

22 marzo

  • Link copiato

Paulo Dybala e la Juventus si separano dopo sette anni, anche se in teoria non sarebbe detta l’ultima parola. Per la verità il club bianconero non ha detto alcuna parola, nel senso che non ha fatto all’argentino alcuna offerta, nemmeno al ribasso: e pensare che lo scorso ottobre l’accordo per il prolungamento era stato raggiunto, con firma rimandata soltanto per un problema amministrativo dell’agente di Dybala, poi risolto in gennaio. È chiaro, come ha detto Arrivabene, che Vlahovic ha cambiato lo scenario, ma questo non toglie che Dybala sia il calciatore più amato della Juventus, fra i più spendibili a livello di marketing, oltre che un giocatore che da sano è (era?) fra i migliori del mondo nel suo ruolo. Di più: è un giocatore di Allegri e da Allegri, non a

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi