Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

L'Europa di Osimhen© LAPRESSE

L'Europa di Osimhen

La programmazione del Napoli, una settimana per il Mondiale e il festival degli sconosciuti. 

Redazione

22 febbraio

  • Link copiato

Il pareggio strappato a fatica, ed anche in maniera immeritata, dal Napoli contro il Cagliari di Mazzarri fa pensare che lo scudetto 2021-22 sia ormai una gara a chi sbaglia meno, visto il Milan di Salerno e la sconfitta dell’Inter a San Siro con il Sassuolo. Discorso che parte dai portieri, a questo giro davvero decisivi in negativo (anche se Ospina si è riscattato), per arrivare agli altri reparti. Spalletti ci ha messo un tocco in più, perché alle assenze imposte dalle circostanze ha aggiunto anche quelle in chiave Europa League di Osimhen (decisivo quando è entrato al posto di Petagna) e Fabian Ruiz insieme ad una difesa creativa, per una volta impostata a tre prima di una precipitosa marcia indietro. Però bisogna dirlo: se Spalletti non avesse pensato al ri

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi