Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Vlahovic e il rigore di Baggio© Juventus FC via Getty Images

Vlahovic e il rigore di Baggio

Le semifinali di Coppa Italia, la Champions League a 36 squadre e le aspettative sull'Atalanta...

Stefano Olivari

11 febbraio

  • Link copiato

La magia del calcio e l’arbitraggio creativo di Bergamo ci hanno regalato una semifinale di Coppa Italia fra Juventus e Fiorentina, che impone di mettere Dusan Vlahovic in copertina. Si giocherà su andata e ritorno e dubitiamo che il serbo in caso di rigore per la Juventus si rifiuti di tirarlo, come oltre tre decenni fa accadde a Roberto Baggio. Del resto tutta l’operazione che ha fatto girare la stagione bianconera è nata da una precisa volontà dell’attaccante, che vuole competere per i massimi traguardi. Il problema è il sistema che non permette più ad una Fiorentina di sognare lo scudetto, non un ragazzo di talento che giustamente fa i propri interessi. Contro il Sassuolo Vlahovic ha giocato un’ottima partita, così come un Dybala ringalluzzito dal suo arrivo

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi