Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Il prezzo di Giroud e Van Basten© Getty Images

Il prezzo di Giroud e Van Basten

Le polemiche sul prezzo dei biglietti del Milan in Champions League sono lo spunto per verificare quanto siano aumentati nei decenni i sacrifici finanziari chiesti ai tifosi. Altro che televisioni che pagano tutto...

Stefano Olivari

6 settembre 2021

  • Link copiato

Le polemiche sul prezzo dei biglietti per le partite di Champions League del Milan hanno diviso in due partiti i tifosi rossoneri e in generale quelli italiani. Il partito di chi pensa che i biglietti siano troppo cari e che i club debbano avere come primo obbiettivo quello di riempire gli stadi (sia pure al 50%, come è permesso oggi) e quello di chi ritiene che i conti debbano tornare e che qualsiasi cifra sia giustificata, se porta un vantaggio al club e se comunque un numero significativo di persone continua a spendere. Il bene o il male dipendono quindi da quale tipo di tifoseria si pensa di raggiungere: quella più tradizionale o quella che si immagina popolata di clienti-consumatori? Al di là della filosofia, è interessante capire se davvero i biglietti oggi sono troppo car

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi