Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

L'Europeo di Paolo Rossi©  LaPresse

L'Europeo di Paolo Rossi

La convocazione dell'attaccante azzurro per il torneo del 1980 durò poche ore del 16 maggio, il tempo che Bearzot apprendesse le richieste dell'accusa...

Stefano Olivari

16 maggio 2020

  • Link copiato

Paolo Rossi è stato con l’Italia in tre Mondiali, di cui due vissuti da protagonista assoluto, ma non ha mai disputato la fase finale di un Europeo: nel 1976 e nel 1984 gli azzurri non si qualificarono, nel 1988 si era appena ritirato. E nel 1980? Nonostante fosse da due mesi il nome più pesante dello scandalo calcioscomesse, sia pure con accuse meno gravi rispetto ad altri, Bearzot continuò a credere alla sua innocenza e il 16 maggio del 1980 inserì Rossi nel listone dei 40 preconvocati per l’Europeo che si sarebbe svolto proprio in Italia dall’11 al 22 giugno, ripromettendosi di scegliere i 22 qualche giorno dopo ed in ogni caso sapendo che la UEFA avrebbe accettato modifiche fino al 3 giugno.

Un listone pieno di curiosità, che vale la pena di

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi