Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Lo scudetto amaro di Luca Fusi

Lo scudetto amaro di Luca Fusi

Al San Paolo i festeggiamenti per il secondo campionato vinto dal Napoli ebbero una sola faccia scura, quella del centrocampista sacrificato da Vicini prima di Italia '90...

Stefano Olivari

29 aprile 2020

  • Link copiato

Il 29 aprile del 1990 il Napoli vinse il secondo scudetto dell’era Maradona, cioè il secondo della sua storia e anche l’ultimo. Battendo 1-0 la Lazio riuscì a tenere a 2 punti di distanza il Milan di Sacchi, dei tre olandesi, di Baresi, Maldini e Donadoni, eccetera, che contemporaneamente batté 4-0 il Bari, nel campionato che, inutile negarlo, per sempre sarà ricordato come quello della monetina di Alemão. Impossibile dire qualcosa di nuovo su una vittoria celebrata mille volte e in questi tempi in cui si guarda al passato anche di più, facile ricordare quale fu l’unica faccia triste durante la grande festa del San Paolo, dove tutti si rendevano conto di essere alla fine di un ciclo e proprio per questo

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi