Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

La memoria mondiale di Platini© AFPS

La memoria mondiale di Platini

L'ex presidente della UEFA e organizzatore di Francia '98 ha raccontato alla radio francese che vent'anni fa Francia e Brasile furono 'sorteggiate' in due gironi ben precisi, in modo che si potessero affrontare solo in finale. Ma non ci fu alcun sorteggio...

Stefano Olivari

19 maggio 2018

  • Link copiato

Che i sorteggi di grandi e piccole manifestazioni calcistiche siano spesso taroccati, o per lo meno indirizzati in modo che certe partite si possano giocare solo alla fine, non è una notizia. Che lo dica il capo del comitato organizzatore di un Mondiale invece forse lo è: per questo le dichiarazioni di Michel Platini a Radio France hanno fatto tanto rumore. Dichiarazioni che non sono fake news, davvero Platini ha usato quelle parole, mentre fake sono le interpretazioni che hanno ipotizzato qualcosa di sporco. In realtà il numero uno di Francia 1998 insieme a Fernand Sastre ha soltanto spiegato che l’obbiettivo degli organizzatori era avere una finale Francia-Brasile a Saint Denis e che semplicemente le due squadre erano state collocate in due gironi dove arrivando entrambe prime sarebbe

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi