Calcio

Milan, non si vede la luce

© LaPresse

Ancora un risultato deludente in campionato, deludono di nuovo i rinforzi di mercato

La fine del tunnel è ancora lontana, il Milan non vede ancora la luce. Dopo la sorridente parentesi europea, la squadra rossonera ripiomba nella mediocrità in campionato e raccoglie solo un deludente pareggio in casa con il Torino. Piovono fischi a San Siro, dove la vittoria manca ormai da due mesi. Nei numeri c’è tutto il momento negativo del Milan, che per la terza volta nella sua storia non riesce a segnare in casa per quattro partite di fila (nel 1984 e nel 2007 i precedenti), non trova i tre punti a San Siro dal 20 settembre (2-0 con la Spal) e in 14 giornate di campionato per la quinta volta resta a secco di gol.

Si fa sempre più delicata la posizione di Montella che non riesce a dare una svolta alla stagione. Centrare la qualificazione in Champions, con il quarto posto lontano 11 punti, diventa sempre più un miraggio, mentre continuano ancora a deludere i grandi colpi di mercato. Oggi il tandem Kalinic-Andrè Silva, costato in estate più di 60 milioni, ha ancora una volta fallito: dalle tribune di San Siro i fischi dei tifosi, evidentemente abituati a vedere in campo campioni di un altro calibro, sono stati impietosi. Anche in questo caso i numeri parlano chiaro: finora i due attaccanti in campionato hanno segnato solo tre gol, tutti realizzati dal croato. Troppo pochi per una squadra che vuole tornare a essere protagonista in Italia e in Europa.