Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Il solito premio di Messi-CR7 e la vera Scarpa d'Oro© EFE

Il solito premio di Messi-CR7 e la vera Scarpa d'Oro

Il trofeo per il 2016-17 è andato al fuoriclasse del Barcellona, con il paradosso che la sua importanza era in proporzione maggiore quando erano favoriti gli attaccanti dei campionati più facili...

Stefano Olivari

24 novembre 2017

  • Link copiato

La consegna dei premi calcistici fuori tempo massimo è una cosa che fa stizzire gli appassionati, anche nel pianeta ci sono problemi peggiori. Però la Scarpa d’Oro appena consegnata a Lionel Messi rimane un premio con un buon nome: il fuoriclasse argentino se l’è aggiudicato per la quarta volta in carriera, grazie ai 37 gol segnati nella Liga 2016-17, che significano 74 punti visto che il campionato spagnolo è quello che ha il coefficiente di rivalutazione massimo, cioè 2. Contrariamente a quanto avveniva in passato, nei primi posti ci sono tutti giocatori di campionati di primo livello: Dost, Aubameyang, Lewandowski, Suarez, Kane, Dzeko. Messi aveva vinto il premio di miglior cannoniere dei campionati europei nel 2009-10, nel 2011-12 (con 50 gol…) e nel 2012-13

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi