Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Telstar 18, effetto nostalgia

Telstar 18, effetto nostalgia

Il pallone ufficiale del Mondiale russo riprende nel nome e in parte anche nel design quello famosissimo di Messico 1970 e di Germania 1974, quando alla FIFA iniziò l'era Adidas...

Stefano Olivari

10 novembre 2017

  • Link copiato

Il Telstar 18 in comune con lo storico Telstar della Coppa del mondo del 1970 ha pochissimo, dal punto di vista dei materiali. Però la nostalgia è uno strumento di marketing potentissimo ed è per questo che il pallone ufficiale del Mondiale in Russia, al di là del marchio (l’eterno Adidas, architrave della FIFA fin dai tempi di Stanley Rous, che proprio dall’Adidas di Horst Dassler fu defenestrato nel 1974 in favore di Havelange) ha lo stesso nome di quello usato da Domenghini e Clodoaldo. Il Telstar originale aveva un suo perché, visto che il suo design con i pentagoni bianchi e neri aveva lo scopo di far vedere bene il pallone sui televisori, appunto in bianco e nero, che ai tempi erano la quasi totalità dei televisori nel mondo. Il Telstar 18 è dal punto di vista tec

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi