Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Euro 2016, Portogallo-Galles 2-0

Redazione

6 luglio 2016

  • Link copiato

Cristiano Ronaldo trascina il suo Portogallo in finale, decidendo la gara con il Galles con un gol e propiziando il raddoppio di Nani. Britannici al capolinea di una stupenda ed incredibile cavalcata. Lusitani in divisa verde, gallesi in completo nero con inserti gialli fluo. Primo tempo bruttino, giocato prevalentemente sul piano tattico dai due selezionatori, quasi come una partita a scacchi. Al 16' buona combinazione tra Cristiano Ronaldo e João Mario: quest'ultimo calcia di destro in diagonale, ma non trova la porta di Hennessey. Risponde il Galles due volte con Bale (19' e 23'), sempre di sinistro. La prima metà della gara si chiude con una deviazione imprecisa di testa di CR7 (44'). Micidiale uno-due del Portogallo ad inizio ripresa: apre le marcature Cristiano Ronaldo al 50' con un'incornata secca su traversone da sinistra. Hennessey viene battuto, ma è notevole la responsabilità dei suoi compagni che non contrastano il numero 7 portoghese. Tre minuti più tardi lo stesso CR7 calcia in diagonale e il suo tiro viene corretto in rete da Nani in spaccata. Ancora Ronaldo ci tenta con una punizione insidiosa a spiovere, fuori di pochissimo, poi anche João Mario (65') sciupa da pochi passi il tris. Bale (76' e 80') chiama in causa Rui Patricio altre due volte con il mancino, senza esito. Il Galles si affida esclusivamente al campione del Real Madrid, anche lui peraltro esausto e troppo solo. La partita si trascina verso la fine, con un'ultima occasione per Cristiano Ronaldo (85') che calcia sull'esterno della rete dopo aver aggirato il portiere. La squadra di Coleman non ne ha più e si congeda dall'Europeo tra gli applausi dei suoi tifosi, con la consapevolezza di aver raggiunto un traguardo straordinario oltre le più rosee previsioni, oltretutto da debuttante. Il Portogallo ritorna in finale 12 anni dopo la beffa casalinga contro la Grecia: in campo c'era un giovanissimo Cristiano Ronaldo, che ora vorrà fortissimamente rifarsi da star affermata. I PIÙ E I MENO + Cristiano Ronaldo: realizza il gol del vantaggio e propizia il 2-0. Il Portogallo è sulle sue spalle. + Gareth Bale: ci prova in tutti i modi, praticamente da solo. Non poteva fare di più oggi. + Renato Sanches: frizzante e reattivo, ormai titolare fisso. Una piacevole scoperta a Euro 2016. - Hal Robson-Kanu: la bella performance contro il Belgio non ha avuto seguito in semifinale. Mai visto. - Joe Allen: il formidabile motorino visto fino a stasera è sparito dalla contesa in breve tempo. IL TABELLINO Lione, 6 luglio Portogallo-Galles 2-0 50' Cristiano Ronaldo, 53' Nani Portogallo (4-3-1-2): Rui Patricio; Cédric, Fonte, Bruno Alves, Guerreiro; João Mario, Danilo, Adrien Silva (79' João Moutinho); Renato Sanches (74' André Gomes); Nani (86' Quaresma), Cristiano Ronaldo (C). (In panchina: Ricardo Carvalho, Éder, Vieirinha, Anthony Lopes, Rafa Silva, Eliseu, Eduardo). C.T. Fernando Santos. Galles (3-5-2): Hennessey; Collins (66' Jonathan Williams), Ashley Williams (C), Chester; Gunter, Allen, Ledley (58' Vokes), King, Taylor; Robson-Kanu (63' Church), Bale. (In panchina: Fôn Williams, George Williams, Edwards, Richards, Cotterill, Ward, Vaughan). C.T. Coleman. Arbitro: Eriksson (Svezia). Note: ammoniti Allen, Chester, Bruno Alves, Cristiano Ronaldo, Bale; recupero: 0' pt, 3' st. Uomo partita Uefa: Cristiano Ronaldo. Fabio Ornano @fabio_ornano

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi