Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Gli ultimi mesi di Conte azzurro

Gli ultimi mesi di Conte azzurro

Redazione

9 ottobre 2015

  • Link copiato

La vicenda del contratto di Antonio Conte dimostra che soltanto in Italia è considerato un crimine partecipare a una grande manifestazione avendo l'allenatore con il contratto in scadenza. Si preferisce il prolungamento prematuro, con relative dimissioni o esonero con transazione in caso di fallimento, ma non è mai stato chiaro il perché. Forse i giocatori non rispettano uno che percepiscono come di passaggio, azzarda qualche addetto ai lavori, anche se in Nazionale i primi ad essere di passaggio sono proprio i giocatori. Il pressing di Tavecchio sul commissario tecnico non è quindi un inedito, al di là del fatto che due milioni di euro a stagione dell'attuale contratto di Conte siano pagati dalla Puma, che di certo non li riconfermerebbe per un allenatore di profilo più b

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi