Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Il valore di Donovan Mitchell

Il valore di Donovan Mitchell

Guerin Basket sulla NBA degli attaccanti, l'Iliade sullo striscione e Virtus-Olimpia per pochi. 

Stefano Olivari

4 gennaio

  • Link copiato

Giannis Antetokounmpo è il decimo giocatore NBA che in questa prima parte di stagione è stato capace di segnare 50 o più punti in una partita: ne ha messi 55, massimo in carriera, contro gli Wizards. Dai clamorosi 71 di Donovan Mitchell ai 50 di Curry, passando per le prodezze di Doncic (tre volte sopra i 50), Embiid, Davis, Klay Thompson, Siakam, Booker, Garland e appunto il greco dei Bucks, ogni notte sembra piena di record e di grandi traguardi statistici. Certo meglio dei 71 di Mitchell sono stati capaci di fare soltanto Wilt Chamberlain, con il leggendario 100, Kobe Bryant con 81 e David Thompson con 73, in questo caso l’aggettivo ‘storico’ non è un abuso. Ma al di là dei picchi, in generale la NBA moderna sembra popolata da grandi attaccanti e le ragioni s

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 2,99 € 4,50

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi