Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Il ciclo di Steph Curry

Il ciclo di Steph Curry

I Golden State Warriors di Steve Kerr, trascinati dal loro trio di fuoriclasse, hanno conquistato il titolo NBA battendo i Celtics nelle finali. Con un MVP importante molto oltre le statistiche...

Stefano Olivari

17 giugno

  • Link copiato

I Golden State Warriors hanno vinto il titolo NBA 2021-22, dopo avere battuto 103-90 i Boston Celtics in Gara 6 delle Finals. Per la squadra di Steve Kerr è il quarto trionfo nelle ultime otto stagioni e forse è il più bello, quello ottenuto con la consapevolezza che deriva dall'età ormai avanzata dei suoi leader e dai loro mille problemi fisici: se la copertina è sempre per Steph Curry, la grande storia è quella di Klay Thompson. Che nell'ultima finale disputata dagli Warriors, quella contro i Toronto Raptors del 2019, anche lì era una Gara 6, si ruppe il crociato anteriore sinistro ed iniziò un calvario finito di fatto soltanto pochi mesi fa, con in mezzo anche la rottura del tendine d'Achille, tanto per gradire.

Nel 2019-20 gli Warriors ebbero addirittura il peggior re

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi