Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Il freddo addio a Sacchetti© LaPresse

Il freddo addio a Sacchetti

La federbasket di Petrucci ha deciso di cambiare un commissario tecnico che aveva creato intorno alla squadra azzurra un buonissimo ambiente. Senza dimenticare l'impresa preolimpica di Belgrado...

Stefano Olivari

31 maggio

  • Link copiato

Cala il sipario (e anche un velo di tristezza) sulla gestione di Romeo Sacchetti della squadra nazionale di basket. L’ufficio stampa della Federazione, con un comunicato di 4 righe scarse (la sintesi) ha reso noto che a seguito di un colloquio tenutosi a Roma tra il presidente della Federazione Petrucci e (l’ormai) ex coach della Nazionale, Meo (proprio così: Meo, come gli amici) Sacchetti, è stato risolto il contratto tra le parti. Seguono ringraziamenti e auguri di rito. Senza voler fare il processo alle intenzioni, quantomeno asciutti.

La separazione, mentre si aspettano le dichiarazioni di Sacchetti, arriva dopo 4 anni di lavoro che hanno avuto come apice il ritorno dell’Italia alle Olimpiadi, dopo 16 anni di assenza (17 per colpa del

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi