Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

La scelta di Robert Johnson

La scelta di Robert Johnson

Guerin Basket sulla carriera mancata di Lusia Harris, la vaccinazione da A2 e lo stipendio di Kenny Hayes...

Redazione

21 gennaio

  • Link copiato

La Pallacanestro Cantù e Robert Johnson si sono separate, il giocatore continuerà la stagione in Polonia. Succede continuamente nella serie A italiana e spesso anche in A2, ma è la prima volta che un giocatore rompe un contratto perché non vuole aderire ai protocolli anti Covid-19. Robert Johnson ha sempre dichiarato di essere un no-vax convinto, per motivi religiosi e così sua moglie. La società, attraverso le parole del suo presidente Allievi, ha fatto sapere di aver tentato ogni strada per convincere il giocatore a vaccinarsi e a rispettare il più oneroso contratto in essere della squadra, ma non c’è stato niente da fare. Il paradosso è cheJohnson avrebbe potuto continuare a giocare in serie A, dove lo status di “professionisti” non obbliga i giocatori al vac

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi