Altro

Coppa Italia 2016, il sogno del Forum pieno a metà (Guerin Basket)

Final Eight di Coppa Italia di Basket: tutti al Mediolanum Forum di Milano, o almeno si spera. Grande entusiasmo, come è giusto che sia, alla presentazione della edizione 2016 delle Final Eight di Coppa Italia di basket, di scena a Milano in casa Olimpia. La Lega ha come obiettivo di superare le 18.000 presenze complessive, per una media di 6.000 a giornata. Considerando che si gioca in un impianto che può contenere più di 12.000 spettatori, e che in queste occasioni nelle presenze sono contati anche i tanti biglietti omaggio distribuiti, la stima appare molto conservativa. Il tabellone vede Reggio Emilia (1) accoppiata con la sorpresa Avellino (8), Milano (2) con Venezia (7), Cremona (3) con Sassari (6) e Pistoia (4) con Trento (5). Le posizioni sono state fissate alla fine del girone di andata, nel frattempo qualcosa è cambiato tanto che gli accoppiamenti aggiornati all’ultima di campionato sarebbero ben diversi. Utilizzando l’ultima classifica come indicatore dello stato di forma delle squadre Reggio Emilia, che nel frattempo ha perso una posizione in classifica incontrerà Avellino, attualmente quarta che non perde da 7 turni e ha messo in riga, tra le altre, Trento, Pistoia, Milano e proprio Reggio Emilia. Non proprio un bel cliente. Va meglio a Milano, diventata prima, che incontra Venezia in piena crisi: la Reyer è al nono posto, fresca di esonero di Coach Recalcati e al momento pare la squadra più debole del lotto. Cremona è salita al secondo posto in campionato e deve fare i conti con i problemi al piede di Vitali vero motore della squadra, ma giunto al limite di sopportazione di un dolore che non lo lascia dall’inizio del campionato. La Dinamo nel frattempo è scesa in settima posizione, anche se pare aver recuperato una certa solidità, dimostrata in casa di Venezia con la vittoria all’overtime: probabilmente il match è più aperto di quello che i valori sembrano indicare. Pistoia e Trento hanno scalato entrambe una posizione, ma verso il basso, con la squadra di Esposito che mantiene i favori del pronostico, visti anche i numerosi problemi di infortuni patiti ultimamente dalla truppa di Coach Buscaglia. La formula prevede scontri ad eliminazione diretta, per vincere il trofeo servono tre vittorie, chi si ferma prima va a casa. Si comincia il venerdì (con tutti e quatto i quarti di finale), proprio con Pistoia - Trento, all’ora di pranzo, poi Vanoli Cremona contro i campioni in carica di Sassari, Reggio Emilia contro Avellino e a chiudere i beniamini di casa dell’Olimpia Milano contro la Reyer Venezia. Semifinali il sabato e la finale domenica alle 18.00. Le quote SNAI danno Milano strafavorita a 2,00, Reggio Emilia a 6,00, Avellino a 9,00, poi subito dietro Trento a 10,00, Pistoia a 12,00 seguita da Sassari a 13,00, Venezia a 16,00 e Cremona a 18,00. La curiosità viene da Pistoia dove Laura Scoppetta, dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, Ambito Territoriale di Prato e Pistoia, vista l’eccezionalità dell’evento sportivo ha invitato i dirigenti scolastici della provincia di Pistoia a valutare l’opportunità di lasciare uscire da scuola alle 11 i ragazzi appassionati di basket, perché possano seguire la partita. La Lega ringrazia, almeno speriamo. La copertura televisiva, in chiaro, è affidata alla Rai, che trasmetterà tutte e sette le gare in programma su Rai Sport 1, in una maratona di tre giorni che vuole essere una vera festa per il basket. Gongola il presidente di Lega Marino che, al netto di litigi con gli arbitri e inibizioni prese dalla FIP, è riuscito ad assicurare alla stagione 2015/2016 del campionato una gran visibilità in chiaro, con la Rai e a pagamento su Sky Sicuramente un palcoscenico migliore delle reti private regionali che, spesso, non hanno mezzi adeguati per valorizzare un prodotto che ne ha invece estremamente bisogno.   Twitter@luigi_ceccon