Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Euro 2016, Portogallo-Islanda 1-1

Euro 2016, Portogallo-Islanda 1-1

Redazione

14 giugno 2016

  • Link copiato

Un'altra esordiente assoluta, l'Islanda: eccola sul palcoscenico europeo di fronte allo scafato Portogallo, forte di un certo Cristiano Ronaldo alla guida delle operazioni in attacco. Il selezionatore scandinavo Lagerbäck prova a mettere un po' di sano scompiglio alla vigilia, dichiarando che lo stesso CR7 e Pepe assomiglierebbero a degli eccellenti attori. L'Islanda dimostra da subito che non è arrivata in Francia per caso, perché dimostra una lodevole compattezza. Tentativo di Vierinha da fuori, Halldórsson neutralizza in due tempi. 3 minuti dopo ci prova Nani di testa, trovando un buco nella difesa islandese: tentativo addosso al portiere, grande occasione sprecata. Cristiano Ronaldo ci prova prima con un colpo di testa alto, poi sbuccia clamorosamente un invitante pallone in area. Al 31' i lusitani pervengono al vantaggio: André Gomes serve in area Nani, destro sottomisura in rete. Al 41' un altro tentativo portoghese con João Moutinho, tiro di destro bloccato a terra da Halldórsson. Si va negli spogliatoi, con i lusitani molto attivi soprattutto sulle fasce con Guerreiro e Nani. Cristiano Ronaldo ci ritenta subito al 47', ma il suo diagonale mancino al volo finisce fuori. Al 50' l'insperato pareggio islandese con Birkir Bjarnason, che ringrazia il cattivo piazzamento di Vieirinha e insacca di piatto destro. Il primo gol dell'Islanda agli Europei. Giusto per non smentirsi, il "cattivo" Pepe si rende protagonista di una reazione "da Pepe" dopo un fallo subito da Bodvársson. La squadra di Fernando Santos continua a spingere, ma il fortino islandese non crolla: da appuntare le chance di Nani, CR7 (due volte) e Quaresma. Il bello è che l'ultima occasione capita proprio all'Islanda, con il sinistro centrale di Finnbogason. Bella sorpresa quest'Islanda, che porta a casa un meritato pari. Portogallo poco cattivo sotto porta, tenendo conto il gioco prodotto. I PIÙ E I MENO + Nani: scatta e dribbla sulla fascia come ai bei tempi, realizzando il vantaggio portoghese con un destro sottomisura e facendosi sempre trovare reattivo. Il migliore in campo. + Raphaël Guerreiro: un giocatore molto interessante, dotato di gran corsa e spinta sulla corsia mancina. + Birkir Bjarnason: segna un gol storico, il primo assoluto dell'Islanda agli Europei, con un piatto al volo che non lascia scampo a Rui Patricio. - Cristiano Ronaldo: ci prova più volte, ma senza fortuna. I riflettori sono sempre accesi su di lui, ma...fa molto fumo al cospetto di poco arrosto. Da lui ci si attende molto di più. - Vieirinha: impreciso in alcuni interventi, in ritardo colpevole sull'intervento aereo che consente a Birkir Bjarnason di pareggiare indisturbato. - Gylfi Sigurdsson: avrebbe dovuto rappresentare l'uomo in più del centrocampo islandese. Non si è praticamente visto. IL TABELLINO Saint-Étienne, 14 giugno Portogallo-Islanda 1-1 31' Nani, 50' B. Bjarnason Portogallo (4-2-3-1): Rui Patricio; Vieirinha, Pepe, Ricardo Carvalho, Guerreiro; João Mário (76' Quaresma), Danilo; André Gomes (84' Éder), João Moutinho (70' Renato Sanches), Nani; Cristiano Ronaldo. In panchina: Lopes, Eduardo, Eliseu, Fonte, Cédric, William Carvalho, Adrien Silva, Rafa Silva. Ct: Fernando Santos. Islanda (4-4-2): Halldórsson; Saevarsson, R. Sigurdsson, Árnason, Skulason; Gudmundsson (90' T. Bjarnason), Gunnarsson, G. Sigurdsson, B. Bjarnason; Sigthórsson (81' Finnbogason), Bödvarsson. In panchina: Kristinsson, Jonsson, Hauksson, Hermannsson, Ingason, Magnusson, Traustason, Sigurjonsson, Hallfredsson, Gudjohnsen. Ct: Lagerbäck e Hallgrimsson. Arbitro: Çakir (Turchia). Note: ammoniti B. Bjarnason e Finnbogason, recupero: 1' pt, 3' st. Uomo partita Uefa: Nani. Fabio Ornano @fabio_ornano

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi