Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Leggende di provincia / Bruno Nobili

Leggende di provincia / Bruno Nobili

Redazione

10 febbraio 2016

  • Link copiato

Verso la fine degli anni Settanta, anche l'Abruzzo riuscì finalmente nell'impresa di affacciarsi al massimo campionato. Era il 1977 ed il Pescara centrò la Serie A dopo un triangolare di spareggio con Atalanta e Cagliari, visto che le tre squadre erano arrivate seconde a 49 punti dietro il Lanerossi Vicenza. Quei giocatori, guidati da Giancarlo Cadé, sono considerati ancora oggi dei veri e propri “eroi” nella Pescara calcistica. Il giocatore più talentuoso di quel gruppo era considerato Bruno Nobili. Di origini sudamericane (nato in Venezuela, a Valencia, il 7 ottobre 1949), Nobili è cresciuto nelle giovanili della Roma: in giallorosso fece il suo esordio in massima serie nel campionato 1968-69. Una presenza, quella contro il Varese, destinata a rimanere l'unica con la casacca della Roma.

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi