Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Platini e la FIFA di quelli veri

Platini e la FIFA di quelli veri

Redazione

27 ottobre 2015

  • Link copiato

Michel Platini continua a credere nella possibilità di succedere a Josef Blatter come presidente FIFA, diversamente non avrebbe fatto scegliere alla UEFA un candidato 'tecnico' come il pur abile nelle pubbliche relazioni Gianni Infantino. Sarà divertente vedere la decisione d'appello della FIFA in merito a un bonifico (2 milioni di franchi svizzeri) effettuato dalla FIFA stessa sul conto di Platini, a meno che la questione sia più psicoanalitica che politica: cioè che Blatter voglia evitare dopo di lui un presidente forte, uno oltretutto dal quale si sente in qualche modo tradito dopo averlo allevato come delfino. Certo è che fra gli altri sei candidati, oltre a Platini e Infantino, soltanto il giordano Ali Bin Al Hussein

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi