Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

I nipoti di Giovinco ringraziano Beckham

Redazione

20 gennaio 2015

  • Link copiato

Sebastian Giovinco è un ottimo calciatore, fra l'altro uno dei pochi rimasti in grado di dribblare l'avversario diretto, ma non rientra nei primi mille italiani di tutti i tempi. A livello Juventus è un'utile riserva, anche se ovviamente i bar e le redazioni sono pieni di gente che conosce il calcio meglio di Conte e Allegri... Come è possibile, seriamente, che sia diventato il giocatore italiano più pagato della storia? Non è il primo a lasciare una squadra in scadenza di contratto (quello con la Juventus scadrà il prossimo giugno), non è il primo ad andare nella MLS ancora nel pieno delle forze (ha 28 anni), non è il prima  sfruttare il traino di una squadra importante monetizzandolo in quello che tuttora molti addetti a

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi