Altro

“Calciobidone 2014” è un altro nerazzurro: Belfodil!

L’algerino dalle polveri bagnate prevale sui rivali: per lui un vero e proprio digiuno di reti Non ha mai segnato veramente tanto. Eppure un anno fa uno strepitoso girone di andata (con vistoso calo in quello di ritorno) gli permise di realizzare 8 reti: non molte, ma tanto bastarono all’Inter per volere a tutti i costi colui che fu etichettato come “nuovo Benzema”. Una nomea che non gli ha portato fortuna, visto che l’unico “trofeo” finora conquistato è il Calciobidone del 2014, titolo a cura di Calciobidoni.it, giunto alla 6^ Edizione e realizzato in collaborazione con le Redazioni Web del Guerin Sportivo, di Fantagazzetta e della trasmissione “2 Fisso” in onda su Radio Hinterland. Stiamo ovviamente parlando dell’algerino Ishak Belfodil, che ha staccato nettamente i rivali. GRANDE FAVORITO – In effetti, era lui il favorito di questa edizione, quale nemesi di Cristian Ronaldo, fresco vincitore del Pallone d’Oro. Non fosse altro per il clamoroso calo di rendimento maturato nell’ultimo anno: nessuna rete nel giro di una stagione in complessive 37 (!) gare di campionato in tre diverse squadre: Inter, Livorno e Parma (fatta eccezione per un gol al modesto Trapani in Coppa Italia con i nerazzurri). Soprattutto in rapporto al costo: 10 milioni in aggiunta al cartellino di Fantantonio. E il citato accostamento a Benzema come ciliegina sulla torta: et voila Belfodil vincitore con il 29,3% dei voti dei complessivi 2.299 votanti di questa Edizione. Un risultato importante: solo Adriano nel 2011 fece meglio (o peggio?), raggiungendo il 31,3%. PODIO DI FLOP – A seguire l’algerino il “grande rivale” Mario Gomez, un campione sfortunato, grande colpo per la Fiorentina che però è stato sempre falcidiato dagli infortuni, che ne hanno letteralmente minato il rendimento. Nonostante le attenuanti, la delusione è tale che riesce a piazzarsi al secondo posto con il 16,6% delle preferenze. Nel gradino più basso del podio, invece, si piazza il brasiliano Robinho (11,8%), che per una manciata di voti, precisamente 8, supera il “cugino” nerazzurro Wallace. UN FRESCO JOLLY – La tradizione segnalazione del pubblico, il Calciobidone Jolly, vede invece primeggiare una recente delusione, un grande flop che ha appena lasciato l’Italia dopo appena tre mesi di sofferta permanenza: parliamo del milanista Fernando Torres – che è stato nominato dal 12,8% dei votanti – appena tornato all’Atletico Madrid nell’ambito di uno scambio con Alessio Cerci. Lo segue a ruota Marek Hamsik, grande protagonista del Napoli, ma “colpito” da una netta involuzione di gioco nell’ultima stagione (10,3%), mentre il podio è completato da un’altro fiasco recente: Vidic, altro nerazzurro (7,7%). Torna quindi a prevalere nuovamente l’Inter, dopo il doppio trionfo di Quaresma (2009 e 2010) e l’affermazione di Forlan del 2012. Per la prima volta, invece, è un milanista a prevalere quale Jolly “giocato” dai nostri votanti. L’appuntamento si rinnoverà a Novembre, perché «Il peggio deve ancora venire»!