Altro

Esteban, un messicano alla corte della Ferrari

Un arrivo a sorpresa alla corte del Cavallino. Quando eravamo ormai sicuri che la situazione sul fronte piloti alla Ferrari fosse abbastanza ben delimitata, con Raikkonen e Vettel come prime guide ecco arrivare la notizia: il terzo pilota per la prossima stagione sarà l'ex pilota messicano della Sauber, Esteban Gutierrez. A dare la notizia il tradizionale comunicato uscito sul sito della Ferrari con le dichiarazioni del neo Direttore Generale e Team Principal della Scuderia, Maurizio Arrivabene. "Nel rinnovare la piena fiducia ai nostri piloti ufficiali, una coppia formidabile composta dal quattro volte iridato Sebastian Vettel e da Kimi Raikkonen, iridato con la Ferrari, ho il piacere di dare il benvenuto a Esteban Gutierrez. Siamo felici di poter offrire questa opportunità ad un pilota giovane ma già esperto di monoposto di nuova generazione come Esteban, certi che grazie all'esperienza maturata in Formula 1 saprà dare un contributo importante al lavoro di sviluppo del simulatore e ci permetterà di riaprire le porte della scuderia a un pilota messicano, paese dove abbiamo tanti appassionati". Alle dichiarazioni di Arrivabene seguono poi le primissime dichiarazioni di Gutierrez. "È un onore entrare a far parte di una squadra con una storia straordinaria come quella della Ferrari; per me rappresenta l'inizio di un percorso importante per il futuro e intendo fare del mio meglio per contribuire al raggiungimento degli obiettivi della scuderia. Ringrazio quanti hanno creduto nel mio potenziale, perché questo mi da l'opportunità di crescere e di provare ad arrivare presto al top". La notizia dell'arrivo di Gutierrez pur se come terzo pilota della Rossa, come facilmente prevedibile, ha fatto il giro del web generando numerosi dubbi e perplessità sul nome del pilota da parte dei tifosi, i quali avrebbero preferito o la promozione in rosso pur con le sue luci e ombre di Marciello, o meglio ancora l'arrivo di Vergne a maggior ragione dopo il divorzio dalla Toro Rosso e sopratutto dopo quanto fatto negli ultimissimi giorni in Formula E dove, nei giorni scorsi alla gara di esordio in categoria ha fatto segnare subito la pole position. Esteban è sicuramente un pilota giovane e di prospettiva ma, sopratutto dopo quanto fatto nei due anni di Sauber forse non ancora maturo per un ruolo di terzo pilota/collaudatore in Ferrari. Ricordiamo infatti che lo scorso anno contro l'allora compagno di squadra Hulkenberg faticò non poco con la monoposto. Vero, quest'anno con una Sauber a dir poco disastrosa è riuscito più volte a stare davanti al neo compagno di squadra Sutil, ma basta una stagione peraltro non eccellente a conseguire una responsabilità di questo tipo in casa Ferrari? E poi, altra osservazione: nel leggere il comunicato Ferrari si legge che Gutierrez darà un contributo importante al lavoro al simulatore, a cui fino a poco tempo fa era impegnato anche Pedro De La Rosa. Possibile quindi che De La Rosa lasci il Cavallino per raggiungere l'amico Alonso in Mc Laren? E poi, cosa succederà a Marc Gene e a Giancarlo Fisichella? Come recita una celebre canzone “lo scopriremo solo vivendo...”. A quanto sopra scritto vorrei aggiungere un'altra considerazione. Come sappiamo bene, ormai da diversa anni è nata in Ferrari la Ferrari Driver Academy, diretta da Luca Baldisseri: una struttura attraverso la quale la scuderia di Maranello si sarebbe allevata in casa i campioni di domani. Tra i giovani campioni che la FDA aveva sfornato una menzione speciale la merita sicuramente Jules Bianchi, il quale senza il drammatico incidente di Suzuka sarebbe rientrato in Ferrari per fare poi la prossima stagione con la Sauber e poi sostituire Raikkonen nel 2016; non parliamo poi del sedicenne pilota canadese Lance Stroll, di cui tutti dicono un gran bene, e dei nostri Raffaele Marciello e Antonio Fuoco. Ora, che senso ha mettere a punto la FDA se poi al momento di scegliere il terzo pilota lo andiamo a scegliere all'esterno? Pilota giovane per pilota giovane, non avrebbe meritato una possibilità uno dei piloti della FDA? Tra le tante interpretazioni legate allo sbarco di Gutierrez in Ferrari ce ne potrebbe essere una anche tipicamente commerciale. Come sappiamo tutti, il principale sponsor di Gutierrez è la Telmex di Carlos Slim; sponsor che ha consentito al pilota messicano di rimanere in Sauber anche questa stagione nonostante i non ottimi risultati della scorsa stagione. Possibile che con la scelta di Gutierrez in casa Ferrari abbiano pensato sia all'ambito sponsor con la Telmex che sicuramente porterebbe denaro e sponsorizzazione verso Maranello, ma anche da un punto di vista del marketing, visto e considerato che il prossimo anno la Formula 1 tornerà in Messico. Quale miglior promozione pubblicitaria potersi presentare all'autodromo Hermanos Rodriguez in quel di Mexico City con un pilota messicano in squadra? Indipendentemente però da questo tipo di ragionamenti, sicuramente poco relativi all'ambito sportivo, l'augurio veramente sincero è che Esteban possa dare una mano alla Scuderia di Maranello in questo suo nuovo compito di collaudatore e sviluppatore del simulatore. Sarebbe il miglior modo per mettere a tacere tutte le critiche di queste ore. Rüdiger Franz Gaetano Herberhold