Altro

Belfodil, con il Ramadan un digiuno di gol

Provenienza: Parma (Italia) 2013-2014: Inter (Luglio 2013), 8 presenze, nessuna rete - Livorno (Gennaio 2014), 17 presenze, nessuna rete 2014-2015: Parma (Italia) Frase: «Preferisco giocare da prima punta ma sono disponibile a tutte le posizioni. Il mio sogno è fare bene e basta» Dopo un’ottima stagione al Parma, guadagnandosi anche l’etichetta di “nuovo Benzema”, l’Inter lo acquista con grandi aspettative, investendo su di lui la bellezza di 10 Milioni in aggiunta al cartellino del bizzoso Antonio Cassano. Dal punto di vista economico è stata l’operazione di mercato più assurda della stagione, l’ennesima e scellerata imputabile a Marco Branca. Seppur chiuso in nerazzurro da Palacio, Alvarez, Icardi e Milito riesce a giocare diverse partite ma è un disastro completo: da titolare a Cagliari si divora un gol dentro l’area piccola nonostante due tentativi per ribadire in rete, e riesce a realizzare solamente una rete in Coppa Italia al modesto Trapani. A Gennaio si tenta il rilancio spedendolo in Provincia al Livorno, ma anche con i labronici finisce per non combinare nulla di buono, confermando di essersi inceppato. A farne le spese sono stati sia i nerazzurri per l’ingente investimento fatto in estate, sia i toscani che si aspettavano i suoi gol per agguantare la salvezza. Bilancio: nessuna realizzazione in venticinque gare complessive, una forma fisica discutibile e un carattere molto fragile. L’orribile stagione, culminata con la retrocessione degli amaranto, gli è costata anche i Mondiali, in quanto ignorato dal C.T. dell’Algeria. Il giovane attaccante francese naturalizzato algerino per ora sembra essersi trasformato in un vero “pacco”, facendo parlare di sè più per le dichiarazioni sul Ramadan che per le giocate sul campo. Inesistente. Cristian Vitali (@Stracult) [poll id="66"] http://www.youtube.com/watch?v=jZs053URgQ4&feature=youtu.be