Altro

Spunti di Sport – Torna in pista la Mc Laren – Honda

Una giornata attesa da numerosi appassionati di FORMULA 1. A distanza di 12 anni dall'ultima apparizione (l'8 Novembre 1992 sul circuito di Adelaide con vittoria peraltro di Gerhard Berger) torna ufficialmente in pista il binomio MC LAREN-HONDA. Anche se solamente per un Filming Day, nella giornata di oggi l'attuale monoposto del team di Woking, la MP 4/29 scenderà in pista per soli 100 km e con pneumatici dimostrativi ma con una prima versione sperimentale del nuovo motore V8 Honda. Questo test, condotto dal collaudatore Oliver Turvey, e dal rookie Stoffel Vandoorne, consentirà al motorista nipponico di acquisire i primissimi dati in merito alla sua power unit in attesa poi dei test di Abu Dhabi, in programma nei giorni immediatamente successivi alla chiusura del Mondiale di Formula 1 e di poter così successivamente correggere quegli eventuali difetti di gioventù che eventualmente si fossero presentati in vista della sua definitiva installazione sulla MP 4/30 del prossimo anno, stagione in cui la Honda rientrerà ufficialmente in Formula 1. L'evento, secondo quanto si apprende dal profilo Twitter della stessa MC LAREN, vedrà inoltre sempre nella giornata odierna, oltre alla monoposto laboratorio di quest'anno, il ritorno in pista di due Mc Laren-Honda storiche, scese in pista tra il 1988 e il 1992, che tante emozioni avevano regalato non solo al team di Woking ma anche agli appassionati di Formula 1 conquistando nel quinquennio sopra citato 4 titoli mondiali piloti (3 con l' indimenticabile Ayrton Senna nel 1988, 1990 e 1991, e 1 con Alain Prost nel 1989) e 4 titoli costruttori tra il 1988 e il 1991, in un'ideale passaggio di consegne tra le due epoche, così diverse tra di loro. Questo test rappresenta al contempo una piccola vittoria anche da parte della Honda, in quanto nelle scorse settimane alcune indiscrezioni giornalistiche avevano denunciato il ritardo nella fase di sviluppo della power unit di almeno 3 mesi con il rischio di non poter disputare i test di Abu Dhabi di fine Novembre con il nuovo motore. Indiscrezioni rivelatasi poi infondata, come dimostra chiaramente il primo test odierno. Non c'è dubbio che inevitabilmente la prossima stagione dovrà essere di rodaggio per la Mc Laren-Honda, in attesa poi dal 2016 di poter puntare al titolo. L'auspicio, però, da parte degli appassionati, inglesi e non solo, è che la Honda bruci i tempi fornendo al team di Woking una power unit tale da poter competere già il prossimo anno contro la Mercedes, in modo tale da limitare una supremazia che già in ottica 2015 sembra fin da ora piuttosto disarmante. Rüdiger Franz Gaetano Herberhold