Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Redazione

24 settembre 2014

  • Link copiato

La posizione di Claudio Lotito nel calcio italiano di oggi dice tutto sul calcio italiano di oggi, ma la stagione sportiva ormai entrata nel vivo ha tolto dal dibattito pubblico uno dei pochi temi interessanti del duello Tavecchio-Albertini: multiproprietà, come vogliono i lotitiani e la maggior parte dei club, o squadre B come vogliono i calciatori? Roba ormai da assemblee di Lega, con trafiletti quasi invisibili nonostante l'importanza della materia. Nel primo caso la convenienza dei club è evidente: con una partecipazione del costo di una mediocre riserva ci si assicura il controllo di una squadra anche di serie B (con le leggi attuali non è possibile, ricordiamo, a meno di deroghe specifiche), utile sia per far maturare i giovani che per triangolazioni

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi