Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Redazione

3 giugno 2014

  • Link copiato

Dell'operazione che ha portato Ciro Immobile al Borussia Dortmund colpiscono tante cose, che vanno al di là del solito articolo sul declino della serie A (che rimane uno dei campionati più seguiti al mondo, ad essere proprio cattivi il terzo in ordine di importanza), ma nessuna come la relativa modestia delle cifre in campo. Per il capocannoniere 2013-14 i tedeschi hanno dato a Juventus e Torino, comproprietarie dell'attaccante esploso con Zeman a Pescara, 19,4 milioni di euro e a Immobile un contratto quinquennale ottimo ma con cifre che fino a poche stagioni fa erano da riserva di un grande club (2 milioni netti a stagione). Un bell'investimento, rapportato ai poco più di 4 milioni spesi nel 2010 per l'allora 22enne Lewandowski, ora passato al Bayern Monaco, ma poca cosa se rapportato ai

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi