Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Redazione

15 ottobre 2013

  • Link copiato

Parlamentari, giornalisti, preti, tuttologi: tutti uniti contro il grande corruttore dei giovani italiani, Mario Balotelli. Se non ci fosse di mezzo la lotta alla camorra, la vicenda del tweet dell'attaccante dal ritiro azzurro e delle relative reazioni sarebbe da seppellire con una risata di scherno nei confronti di un sistema politico e mediatico che ha i suoi 'giusti' e i suoi 'sbagliati' a prescindere. Ne parliamo perché alla fine c'è andata di mezzo la Nazionale e quindi il calcio, al punto che mentre scriviamo queste righe è probabile l'esclusione di Balotelli dall'undici di partenza contro l'Armenia. L'ennesima mossa etico-pubblicitaria di Prandelli o una scelta tecnica? Contando zero la partita è poco importante anche la risposta. Certo è che un tw

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi