Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Redazione

20 febbraio 2012

  • Link copiato

Andrea Pirlo è un fenomeno, siamo tutti d'accordo. Ma ci sono voluti almeno trentatré anni, la sua età, perché tutta l'Italia se ne convincesse. Per carità: gli estimatori non gli sono mai mancati, ma il consenso totale e incondizionato è arrivato solamente oggi. Al riguardo, mi ha colpito un sondaggio effettuato giorni da da corsport.it: tre quarti degli utenti individuavano in lui e non in Buffon il segreto della Juve di Conte. Hai detto niente. Andrea, uno dei più grandi fuoriclasse nella storia del calcio italiano, ha dovuto combattere contro numerosi pregiudizi. Ai tempi dell'Inter, quando Gigi Simoni lo paragonò subito a Rivera, dovette scontare l'età e i paragoni pesanti. Al punto da essere dirottato alla Reggina dopo una sola stagione a Milano. Nemmeno un grande campionato a Reggio

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi