Altro

Viareggio Cup, Roma al fotofinish

Siamo appena alla seconda giornata (d'esordio per i sei gironi del gruppo B) e già a qualcuno i conti non tornano. È il caso del Napoli, che contro il Bruges ha pagato a caro prezzo evidenti sviste difensive. E ancor più del Palermo, che rimedia una pesante sconfitta con i paraguaiani del Guaranì e vede il suo difensore Giuseppe Prestia punito con tre giornate di squalifica per aver ripetutamente insultato il direttore di gara reo di averlo espulso: i cattivi esempi riescono sempre a fare scuola. Tre acuti meritano la sottolineatura. Partiamo dalla Roma. Vince in pieno recupero (gol rocambolesco di Leonardi, nella foto la sua gioia), dopo aver lottato e sofferto contro un mai domo Club Nacional. Davvero tosti, i paraguaiani. Due pali all'attivo, ottima organizzazione di gioco, belle individualità. Osservatori colpiti da Hugo Wilmar Cabrera Gonzalez, solido centrocampista classe 1994, autore del momentaneo pareggio. Noi aggiungiamo un altro mediocampistas, il giovanissimo (anno 1995) Juan Arguello (suo il primo legno colpito dai sudamericani con rasoiata da fuori area pregevole per esecuzione e potenza) e il frenetico Jorge Lopez, esterno rapido e insidioso nell'uno contro contro. Brava la Roma a non sfilacciarsi, a restare in partita e a costruire diverse palle-gol. Giornata di scarsa vena nella mira, ma Alberto De Rossi esce da questo delicato confronto con la consapevolezza di potersela giocare fino in fondo. Travolgente la Fiorentina. Non è una sorpresa. I viola di Leonardo Semplici, se in giornata, sono capaci di tutto. Ragazzi che gravitano nel giro della prima squadra, tenuti sotto pressione dallo stesso Delio Rossi, e che per questo in campo mostrano già un passo da professionisti. Doppietta per Michel Panatti, 18 anni compiuti a novembre, comasco di Erba svezzato da Beppe Bergomi nelle giovanili del Monza prima di arrivare due anni fa a Firenze. Infine la Rappresentativa di Serie D. E anche qui non si può parlare di sorpresa. Perché da qualche anno la "meglio gioventù" di quarta serie ci ha relegato prestazioni da incorniciare. D'accordo, il Varese non è più quello che la passata stagione arrivò a un passo dallo scudetto Primavera, ma la Magrini-band (tutti ragazzi di proprietà di club dilettantistici) strappa applausi convinti. Sugli scudi Aderinsola Eseola (papà nigeriano, mamma ucraina), gattone dalle movenze eleganti: formatosi nell'Arsenal Kiev adesso gioca nell'Hinterreggio. E Cheik Moussa Diagne, trequartista senegalese cresciuto in Francia, portato in Italia dal Milan e poi tesserato dalla Gallaratese. Idolo di Seedorf, pare davvero destinato a una maglia importante. Sarà rossonera? Gianluca Grassi I RISULTATI DELLA SECONDA GIORNATA Girone 7 Torino-Spartak Mosca 2-1 11' pt Svyatov (S), 14' Barbosa Da Silva (T), 26' Diop (T) Olè Brasil-Sambenedettese 2-1 14' pt Helber (O); 14' st Morato (O), 23' Tidiane (S) Girone 8 Fiorentina-Stabaek 6-1 1' pt Campanharo (F), 10' Acosty (F), 17' Matos (F), 27' Sack (S), 45' Panatti (F); 28' st Panatti (F), 37' Acosty (F) Cesena-Vicenza 1-3 4' pt Graham (V), 38' Urso (C); 26' st Cavion (V), 43' Scarpa (V) rig. Girone 9 Milan-Gremio 2-0 32' st Comi (M) rig., 35' Dias (G) aut. Parma-Modena 0-0 Girone 10 Roma-Nacional 2-1 12' st Ciciretti (R) rig., 45' Cabrera (N), 48' Leonardi (R) Santos Laguna-Entella 1-1 26' pt Arnulfo Gonzalez (S), 31' Mosto (E) Girone 11 Palermo-Guaranì 0-3 6' pt Fleitas, 10' Recalde; 20' st Bobadilla Lazio-Sassuolo 1-0 9' st Vivacqua Girone 12 Napoli-Bruges 0-2 7' pt Zinho, 26' Deschilder Varese-Rappr. Serie D 1-4 9' pt Guccione (R), 37' Eseola (R); 2' st Diagne (R), 33' Mancuso (R), 36' Bastone (V)