Altro

La Spagna dei record

Cosa hanno in comune Messi e il Polideportivo Ejido? L’ingresso quasi contemporaneo nel libro dei primati del calcio spagnolo. Anche se il club andaluso, proveniente dalla provincia di Almerìa, ne avrebbe fatto volentieri a meno. Nella 21esima giornata della Seguna Division B spagnola (equivalente alla Lega Pro italiana), il Polideportivo Ejido è stato umiliato a domicilio 14-0 dall’Atletico Lorca. Mai prima d’ora si era verificato un risultato simile in Spagna. In pieno disarmo dal punto di vista finanziario, il Poli è sceso in campo con sette giocatori della prima squadra e quattro del vivaio. Distante dieci punti dal Roquetas penultimo, il club andaluso è atteso da altri cinque mesi di passione, sempre ammesso che riesca a concludere il campionato. Una brutta fine per una società che solamente quattro anni fa batteva 5-0 il Villarreal in Copa del Rey. Di tutt’altro registro il primato di Messi, che grazie alla tripletta rifilata al Malaga è salito a quota 32 gol stagionali in 36 partite ufficiali. L’argentino ha così eguagliato il record di un mito quale Hugo Sanchez, capace di superare per quattro stagioni consecutive quota 35 reti stagionali – considerando Liga, Copa del Rey e coppe europee. Il messicano calò il proprio poker nel periodo 1986-1990. Adesso accanto a lui c’è Messi: 38 gol nel 2008/09, 47 nel 2009/10, 53 nel 2010/2011. E il prossimo anno?