Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Te lo do io il Brasile

Redazione

16 novembre 2011

  • Link copiato

Tutti a caccia in Sudamerica ma non sarà così semplice portarli via con qualche euro, il Pil in Brasile è in impennata, c'è un mondiale organizzato fra due stagioni e c'è soprattutto un gruppo di talenti giovanissimi che probabilmente non lo giocherà ma sono di grandi prospettive, su tutti Bruno Uvini, difensore centrale del San Paolo e della nazionale Under 20 del Brasile. È nato a Capivari il 3 giugno 1991 e a dicembre verrà da noi a ritirare il passaporto italiano. Il suo sogno è giocare in serie A, grande forza fisica, già leader indiscusso e capitano di tutte le giovanili del Brasile fino all'Under 20 con cui quest'anno ha vinto Sudamericano e Mondiale. Su di lui c'è un reale scatenamento. Costa 10 milioni almeno. Ma anche da noi ci sono grandi nomi in prospettiva che pullulano nell'under di Ferrara, gente come Francesco Bardi, Marco Capuano del Pescara che più di un osservatore indica già fra i convocati del mondiale 2014 come centrale difensivo, l'esterno di centrocampo Alessandro Florenzi vincitore dello scudetto con la Roma, uno che con i giallorossi era impiegato centrale, nell'under fa l'esterno di sinistra, nel Crotone, dove gioca attualmente, è esterno di destra. Bardi è un gennaio '92, cartellino in comproprietà fra Inter e Livorno, è lui con Viviano il dopo Julio Cesar, caratteristica principale pararigori. Ha fatto vincere un Viareggio all'Inter dal dischetto, non ha la possibilità di studiare a video le caratteristiche dell'attaccante e spiega così le sue prodezze: «Lo vedo partire e capisco dove tira, mi butto perch´ so dove andrà la palla». Leonardo non lo avrebbe mai lasciato andare via. È in comproprietà al Livorno per 800mila euro, adesso vale 6 milioni. Crescenzi è scuola Roma ma sta giocando in serie B, cartellino da 3 milioni. Luca Caldirola è dell'Inter in comproprietà col Cesena ma a gennaio andrà via, vale 2,5 milioni. Antonio Ragusa punta l'uomo, è del Genoa ma gioca nella Reggina e costa già 6 milioni, ha vinto uno scudetto con El Shaarawy, che proprio ieri ha esordito nell'Under 21. Fausto Rossi è un Primavera Juve, Ferrara lo conosce bene, ha la pubalgia ma tanta qualità, può fare il trequartista, lo frena il fisico ancora esile. Luca Marrone gioca poco ma è un interditore alla Dino Baggio. Mattia Destro, cartellino sui 10 milioni, è un rimpianto dell'Inter che lo ha ceduto al Genoa e sta facendo grandi cose a Siena, come Manolo Gabbiadini, vivaio Atalanta, corteggiato da tutte le big. E dietro ci sono già i designati come Nicola Leali del Brescia, un '93 che stanno cedendo per circa 6 mln allo Sporting Lisbona. Alessio Cragno, portiere classe '94 sempre del Brescia, non è altissimo ma ha la pazzia del ruolo. Mattia De Sciglio è scuola Milan da cinque anni, prelevato dal Cimiano, società della galassia rossonera, esterno di sinistra Matteo Liviero della Juventus, grandi doti tecniche, ricorda Maxwell, i due centrali difensivi sono Luca Antei della Roma e Matteo Bianchetti del Varese, tre anni nelle giovanili dell'Inter, una copia di Ranocchia, tutta gente che vale già almeno un paio di milioni. Fatta la riga di centrocampo. Gianluca Caprari ha già un dribbling fuliminante, è alla Roma da sette anni, Lorenzo Crisetig a sedici anni diventa il più giovane convocato dell'under 21, friulano all'Inter, uno dei pochissimi sfuggiti ai Pozzo. Alessandro De Vitis del Parma è figlio d'arte e centrocampista duttile, Luca Verratti è un esterno offensivo del Bologna, classe '93. Dietro all'unica punta c'è Mattia Valoti (figlio di Aladino) talento dell'Albinoleffe passato in estate al Milan, considerato uno dei migliori talenti del '93. Punta Simone Andrea Ganz, anche lui rossonero e cresciuto nella Masseroni, orbita Milan, poteva addirittura diventare portiere, papà Maurizio lo ha fatto desistere e adesso vale 6 milioni. Fonte: Claudio De Carli per il Giornale Link alla versione completa dell'articolo

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi