Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

L’età dell’oro di Joe Frazier

Redazione

8 novembre 2011

  • Link copiato

Con Joe Frazier se ne va uno dei protagonisti dell'età dell'oro della boxe. Che non è quella dei tempi eroici delle radiocronache né tantomeno quella dei 'mondialini' dei giorni nostri, ma quella della televisione in diretta intercontinentale e prima dell'avvento delle pay-tv: quindi dalla fine degli anni Sessanta a metà degli anni Ottanta (parliamo di Stati Uniti, perché da noi Telepiù sarebbe partita solo nel 1991). Un'epoca di campioni irripetibili non solo nei pesi massimi (Muhammad Alì, George Foreman e appunto Frazier) ma in tante altre categorie (Monzon, Leonard, Duran, Hagler, Hearns, Arguello, eccetera): diciamo irripetibili non schiacciando il tasto della nostalgia, perché tanto nel bar sport storico tutti pretendono di avere ragione, ma perché i loro match avevano tutti l'aspett

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi