Altro

Film della 10° giornata

Roma - Milan e Catania- Napoli aprono la 10° giornata di campionato. I giallorossi propongono un buon calcio, soprattutto nel secondo tempo, ma ancora una volta, pagano pesantemente le troppe disattenzioni sui calci piazzati, con i due di ieri, sono già cinque in 11 gare i gol subiti (sui 13 complessivi) da situazioni di calcio d'angolo. Il Milan continua a macinare successi e si porta al 4°posto, a due punti dalla vetta. Il Napoli dopo quella contro il Chievo, paga ancora un turnover in vista degli impegni di Champions, che non sta funzionando. Nonostante l'espulsione di Santana al 43° del primo tempo, il Napoli disputa una buona gara, con un Lavezzi in gran forma. Il Catania porta a casa i tre punti e si conferma una squadra molto ostica per le grandi. L'anticipo di sabato si chiude con Inter- Juve. La Juventus si aggiudica in maniera molto convincente il derby d'Italia, nonostante un buon primo tempo disputato dall'Inter. La Juve va subito in vantaggio al 12' min con un gol di Vucinic, l'Inter pareggia al 28' con Maicon, un tiro dalla destra dell'area sotto la traversa, su assist di Sneijder. Al 33' Marchisio fissa il risultato finale sul 1-2, con un tiro da centro area su assist di Matri. La domenica comincia alle 12 con Siena - Chievo. Il Siena batte il Chievo 4 -1, la squadra di Sannino regala ai propri tifosi una gara convincente. Da sottolineare la bella prestazione di Destro, l'attaccante senene è autore di una doppietta. Per il Chievo l'unica nota positiva in una prestazione opaca è Moscardelli. La domenica presegue con Bologna - Atalanta. Il Bologna riesce a fermare l'Atalanta vincendo 3- 1, grazie al gol Di vaio, che rompe così il suo digiuno, e alle reti di Ramirez e Loria. Fiorentina - Genoa. Lazzari firma il suo primo gol in campionato, al 41' min raccoglie un pallone servito al centro da Pasqual e batte Frey. Il Genoa prova scuotersi nella ripresa, ma Boruc non viene mai impegnato seriamente. Mihailovic salva la sua traballante panchina. Lecce- Novara. Il Lecce perde l'occasione di superare in classifica gli stessi piemontesi. e rimane penultimo in classifica. Al 31' Strasser, infila Fontana con un colpo di testa dal centro dell'area, ed è 1-0. Ma il novara è solido e ben organizzato, al 44' Mesbah stende in area Rigoni, rigore. Dal dischetto va lui stesso ed è 1-1. Parma- Cesena. La sconfitta per 2- 0 contro il Parma, costa caro a Giampaolo che viene esonerato dal Presidente Campedelli, il Cesena rimane all'ultimo posto della classifica con appena 3 punti conquistati. Per il Parma è un vittoria molto importante, si porta a ben cinque lunghezze dalla zona retrocessione. Udinese - Palermo. I friulani battono i rosanero e tornano secondi alle spalle della Juventus. Ancora a segno Di Natale, alla settima rete in campionato. Il Palermo invece lontano dal Barbera non riesce a fare risultato, quarto ko esterno in cinque gare. Cagliari- Lazio. La lazio vince a Cagliari 0-3 e vola al secondo posto al pari con l'Udinese. I biancocelesti passano in vantaggio al 38'con Lulic, servito da Cissè. Al 43' Klose è micidiale: assist ancora una volta di Cissè, il tedesco solo al centro dell'area infila di testa. Nel finale Rocchi, entrato per Cisse, segna a due minuti dal termine, il suo centesimo gol. Il Cagliari, senza lo squalificato Conti a centrocampo, non sembra avere molte idee. [album id=118 template=compact]