Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Redazione

26 aprile 2011

  • Link copiato

Come ampiamente previsto, il Milan ha vinto lo scudetto. D’accordo: manca ancora la matematica certezza. Ma credo che sarà questioni di giorni, al massimo un paio di settimane. I giornali hanno già iniziato la celebrazione, vedi le lunghe interviste di stamani a Massimiliano Allegri, nuovo profeta della panchina. Molti attribuiscono a lui il merito principale nel titolo numero 18 nella storia del Milan. Ma in realtà faccio fatica a individuare un unico, vero protagonista di questa vittoria certamente meritata. In genere, ogni successo porta la firma di un attore principale. Lo è stato negli anni passati per l’Inter di Ibrahimovic prima e di Milito poi. Ma stavolta è davvero difficile trovarne uno e unico. Lo dico a voce alta per chiedere anche a voi un’opinione in merito. In questi giorni

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi