Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

L'oro di Crippa e l'Italia di una volta© Getty Images

L'oro di Crippa e l'Italia di una volta

La terza vittoria azzurra agli Europei di Monaco è arrivata nei 10000 metri e a livello di medaglie il bilancio complessivo è inferiore soltanto a quello di Spalato 1990...

Stefano Olivari

22 agosto

  • Link copiato

La terza medaglia d’oro dell’atletica italiana agli Europei di Monaco è arrivata nella giornata, anzi serata, finale, grazie a Yeman Crippa che ha vinto i 10000 metri ottenendo così il risultato più importante della sua carriera. Un oro pesante, come lo sono stati quelli di Jacobs e Tamberi, con tutto il rispetto per specialità dove la concorrenza è minore e ricordando con dispiacere che i 10000 metri sono sempre più schiacciati dallo strapotere finanziario e organizzativo delle corse su strada. Oro europeo nei 10000 significa che il Crippa 2022 ha eguagliato l’Alberto Cova di Atene 1982, il suo presidente federale Stefano Mei a Stoccarda 1986 e il Salvatore Antibo di Spalato 19

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi