Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Uno Wimbledon minore per Djokovic© Getty Images

Uno Wimbledon minore per Djokovic

Il fuoriclasse serbo ha conquistato quello che rimane il torneo più prestigioso del mondo battendo Kyrgios in una finale che, con il senno di prima e di poi, sarebbe stata da Berrettini...

Stefano Olivari

10 luglio

  • Link copiato

Un triste edizione di Wimbledon è stata nobilitata dal settimo trionfo di Novak Djokovic, che al termine di una finale complicatissima dal punto di vista sia sportivo sia psicologico è riuscito a prevalere sul miglior Nick Kyrgios di sempre: 4-6 6-3 6-4 7-6 per il trentacinquenne serbo che così vince il suo Wimbledon numero 7 (uno solo meno del record di Federer), il quarto consecutivo, e il suo Slam numero 21 (uno solo meno del record di Nadal), ma che soprattutto mette il suo marchio su un 2022 iniziato con la sceneggiata australiana (sceneggiata da parte degli australiani, perché Djokovic non sarebbe mai andato in un paese che non lo vuole), proseguito con la vittoria a Roma e con una delusione a Parigi, perd

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi