Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

2022, un altro anno italiano?© LAPRESSE

2022, un altro anno italiano?

Dopo lo straordinario 2021 sono tanti gli appuntamenti per l'Italia, sia come squadre sia come atleti individuali: si comincia con gli Europei di Futsal per finire, forse, con i Mondiali di calcio in Qatar...

Stefano Olivari

30 dicembre

  • Link copiato

Il 2021 è stato un anno straordinario per lo sport mondiale, che in molti casi si è rimesso in pari con i calendari dopo i tanti appuntamenti saltati nel 2020. Ma lo è stato anche per lo sport italiano, uscito in maniera brillante dei Giochi Olimpici ed in molti casi anche da Mondiali ed Europei, soprattutto Europei, delle varie discipline. Con risultati probabilmente irripetibili, frutto del lavoro ma anche di congiunzioni astrali che hanno reso il ‘Qui e adesso’ molto più di uno slogan. Dall’oro di Jacobs nei 100 metri a Tokyo agli Europei vinti dalla Nazionale di Mancini, dalla finale a Wimbledon raggiunta da Berrettini all’eroica qualificazione olimpica della pallacanestro a Belgrado, dalla doppia impresa continentale del volley azzurro alla Parigi-Roubaix di Colbrelli, si fa quasi fatica a ricordare tutto. Ma nel 2022 cosa ci aspetta, come Italia? Evitiamo di citare soltanto gli appuntamenti annuali, anche di valore assoluto, tipo quelli degli Slam di tennis o delle grandi classiche del ciclismo.

Il 19 gennaio inizieranno in Olanda gli Europei di Futsal, cioè di calcio a 5, con 16 partecipanti fra cui un’Italia che ha come obbiettivo realistico i quarti di finale. Il 4 febbraio a Pechino inizieranno i Giochi Olimpici Invernali, che dureranno fino al 20 e che per l’Italia dello sci alpino, fra Goggia, Brignone e Paris, potrebbero essere un’edizione storica. A marzo torna in campo la grande atletica, sia pure in una versione un po’ mascherata come quella indoor, con i Mondiali di Belgrado, dal 18 al 20: saranno uno dei due obbiettivi stagionali di Jacobs, insieme ai Mondiali all'aperto. In maggio, dal 13 al 29, i Mondiali di nuoto a Fukuoka, la prima edizione senza Federica Pellegrini dopo quasi vent’anni e la cosa fa davvero impressione. Sempre dal 13 al 29 maggio, ma in Finlandia i Mondiali di hockey su ghiaccio con anche l'Italia presente. Chissà se a 12 mesi dall’impresa dell’Italia maschile la Nazionale femminile riuscirà a conquistare l’Europeo in Inghilterra: si gioca dal 6 al 31 luglio e le ragazze hanno come obbiettivo il superamento di un girone difficile, con Francia, Belgio e Islanda.

La scherma 2022 avrà il suo momento top dal 15 al 23 luglio, ai Mondiali del Cairo. Il meglio dell’atletica lo si vedrà dal 15 al 24 luglio ai Mondiali di Eugene, che le Olimpiadi di Tokyo hanno spinto di un anno più avanti. Un’atletica che dall’11 al 21 agosto a Monaco avrà gli Europei, dopo la cancellazione dell’edizione del 2020 a Parigi, ritrovando quindi (anche se per i motivi sbagliati) la cara vecchia cadenza quadriennale. Stesso schema anche per il nuoto, con gli Europei disputati dopo i Mondiali: in questo caso a Roma, dall’11 al 22 agosto. A Monaco agosto multisportivo, visto che dal 14 al 21 ci saranno gli Europei di ciclismo. Dal 26 agosto grande appuntamento per la pallavolo, con il Mondiale in Russia a cui l'Italia di presenta con grandi ambizioni: finale l'11 settembre, gli azzurri di De Giorgi possono almeno sognarla.

In parte in Italia, con un girone a Milano, sarà l’Europeo di pallacanestro dall’1 al 18 settembre, con fase finale a Berlino: azzurri di Sacchetti nello stesso gruppo di Grecia, Croazia, Ucraina, Gran Bretagna ed Estonia, se avranno Banchero potrebbero arrivare anche molto avanti. Dal 14 al 19 settembre, a Sofia, i Mondiali di ginnastica ritmica. Dal 18 al 25 settembre Mondiali di ciclismo in Australia, a Wollongong. Stesse date, dal 18 al 25 settembre, per quelli di canottaggio in Repubblica Ceca. Dal 23 settembre Mondiale femmminile di pallavolo, in Olanda e Polonia, con finale il 15 ottobre: Italia presente e ambizioni di semifinale. Dal 12 al 16 ottobre Mondiali di ciclismo su pista in Francia. Il rugby italiano al femminile sarà presente dal 18 ottobre in Nuova Zelanda per la Coppa del Mondo, in un girone con Stati Uniti, Canada e Giappone: finale il 12 novembre, per le azzurre obbiettivo quarti di finale. Dal 29 ottobre al 6 novembre, a Liverpool, i Mondiali di ginnastica artistica. 

Il meglio del 2022, con tutto il rispetto per il resto dello sport, dal 21 novembre alla finale del 18 dicembre in Qatar, per un Mondiale di calcio contestatissimo ma che rimane l’evento sportivo più seguito del pianeta: per quello che ne sappiamo adesso potremmo chiudere il 2022 con un’Italia campione del mondo come con un’Italia nemmeno partecipante. Tutto incerto, in linea con i tempi.

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi