Formula 1

F1 Esports 2019: Tonizza e l'approdo in Ferrari

Sarà il 18enne viterbese formatosi nella Jean Alesi Esports Academy a rappresentare la scuderia di Maranello, all'esordio nel Mondiale virtuale di Formula 1.

Un campionato in forte ascesa. Con il Pro Draft svoltosi mercoledì sera a Londra ha preso ufficialmente il via la fase preliminare del Mondiale 2019 di F1 Esports che per la prima volta vede come scuderia partecipante anche la Ferrari, l'ultima delle dieci scuderie partecipanti al Mondiale tradizionale di Formula 1 a non esservi ancora iscritta, come abbiamo spiegato poche settimane fa.

Dopo essere partiti con 109.000 partecipanti (il numero più alto dalla nascita di questo campionato virtuale, avvenuta nel 2017), solamente in 41 attraverso le varie fasi di Qualificazioni sono approdati alla Pro Draft, una fase decisiva prima dell'inizio delle Pro Series, che prevede la suddivisione dei partecipanti in tre gruppi, chiamati ad affrontare una gara virtuale sul circuito di Silverstone che può essere disputata con il sole, o con il cielo nuvoloso o con la pioggia. Gli undici piloti più lenti sono stati eliminati, e così si è arrivati alla scelta definitiva da parte dei team, chiamati a scegliere un solo pilota tra i trenta partecipanti superstiti.

La prima squadra chiamata a scegliere il proprio pilota è stata la Ferrari, in quanto debuttante nelle Pro Series, e la scelta è caduta sul 18enne viterbese David Tonizza. Per David, giovane talento della Jean Alesi Esports Academy di cui è pilota ufficiale e vincitore già di diversi campionati, la scelta da parte della Ferrari può essere considerata come una bellissima rivincita, in quanto anche lo scorso anno aveva superato la Pro Draft, senza venir preso in considerazione dalle altre squadre.
Quest'anno, invece David si è presentato ancora più motivato, e, selezionato nel gruppo che ha dovuto affrontare la gara di Silverstone sul bagnato, ha dato vita a una gara molto interessante, che ha visto il suo punto più alto nel sorpasso effettuato all'ultimo giro all'altezza della curva 6 (la Brooklands) ai danni della Mercedes guidata da Shanaka Clay.

Un sorpasso molto bello, e al contempo deciso, che è stato ripreso anche dall'account Twitter della F1.

Tantissima anche l'emozione di David Tonizza, riportata dallo stesso pilota Esports via Twitter.

“Lo scorso anno ero lì, e nessuno mi voleva; sono cresciuto molto e alla fine qualcuno mi ha scelto. Sono orgoglioso di rappresentare la Ferrari Esports nella F1 Esports Pro Series di quest'anno, darò tutto il possibile per portare la squadra al vertice, dove merita di essere! “

David non sarà il solo pilota italiano a rappresentare il nostro Paese nel campionato virtuale di Formula 1: la scuderia di Maranello ha ufficalizzato al fianco di Tonizza l'ingaggio di Amos Laurito (eliminato al termine della seconda gara) come secondo pilota. Anche la Toro Rosso ha voluto puntare su un pilota italiano, andando a scegliere Manuel Biancolilla.

Questo, dunque, l'elenco dei 10 piloti, chiamati a conquistare il titolo iridato vinto nelle scorse due stagioni da Brandon Leigh (Mercedes).

Ferrari Driver Academy: David Tonizza (Italia)
Renault Team Sport Vitality: Simon Weigang (Germania)
Haas F1 Team Esports: Floris Wijers (Olanda)
Williams Esports: Issac Price (Gran Bretagna)
Red Bull Racing Esports: Nicholas Longuet (Francia)
Sport Pesa Racing Point F1 Esports Team: Lucas Blakeley (Gran Bretagna)
McLaren Shadow: Allert Van Der Wal (Olanda)
Alfa Romeo Racing F1 Esports: Kimmy Larrson (Svezia)
Scuderia Toro Rosso Esports: Manuel Biancolilla (Italia)
Mercedes AMG Petronas Esports: Daniel Shields (Australia).

Per i dieci piloti partecipanti inizia ora un periodo di preparazione (nel caso di Tonizza verrà allestita un'apposita area a Maranello, che gli possa consentire da una parte di poter continuare a studiare, dall'altra di potersi preparare adeguatamente), prima di affrontare il Mondiale vero e proprio, costituito da 12 gare, le Pro Series 2019, suddivise in quattro eventi live, fissati per l'11 Settembre, il 2 Ottobre e il 6 Novembre, con il gran finale fissato per il 4 Dicembre.
Le Pro Series vedranno i piloti virtuali gareggiare con il videogioco Codemasters F1 2019 (a differenza delle Pro Draft, disputate utilizzando il videogioco della passata stagione), e il vincitore si aggiudicherà un montepremi di 500 mila dollari, il doppio rispetto alla passata stagione.