Formula 1

F1 Quiz: indovina il Gp raffigurato - AGGIORNAMENTO

Cari Guerinetti, bentrovati a tutti con il nostro consueto appuntamento con i F1 Quiz! Obiettivo di questa settimana è indovinare dalla fotografia raffigurata di quale Gp si tratta. Come sempre, nessun premio in palio: solo la possibilità di divertirsi o comunque di mettere in discussione le proprie conoscenze relative alla massima serie motoristica. Quello che vi chiediamo oggi, quindi è questo: tanto per cominciare di quale Gp si tratta, individuando il paese in cui si è corso, l'anno della gara e il nome del vincitore. In più, se volete, potete indicare anche il nome dei piloti al volante delle 6 monoposto raffigurate. Appuntamento a Venerdì con la soluzione del presente quiz. Buon divertimento! AGGIORNAMENTO 20 OTTOBRE. Cari Guerinetti, bentrovati a tutti! Andiamo subito a svelare la soluzione del quiz di questa settimana. Come avete tutti perfettamente rilevato, la foto sopra pubblicata ritraeva la griglia di partenza del Gp degli Usa disputato il 19 Giugno 2005 sul circuito di Indianapolis, e che vide la vittoria della Ferrari guidata da Michael Schumacher. Una griglia di partenza come potete vedere piuttosto inusuale: a prendere il via, infatti, furono solo le 6 monoposto gommate Bridgestone, che per la precisione erano le due Ferrari di Schumacher e di Barrichello, le due Jordan di Monteiro e di Karthikeyan, e le due Minardi di Friesacher ed Albers. Come molti di voi hanno spiegato (e in particolare Dario Tamè con un'ottima dovizia di particolari), la scelta delle monoposto gommate Michelin di ritirarsi prima del via al termine del giro di ricognizione era dovuto a un motivo di sicurezza. Nel corso della FP2 il pilota tedesco della Toyota, Ralf Schumacher a causa di un problema sulla gomma posteriore sinistra va a sbattere ad alta velocità all'uscita dell'ultima curva. Nonostante il pilota non abbia riportato danni, lo staff medico gli consiglia di non tornare in pista. Il giorno della gara la Michelin avverte che gli pneumatici in dotazione hanno una autonomia di 10 giri: la sicurezza dei piloti non è garantita. A questo punto si cerca un compromesso tra la FIA e il gommista francese per permettere lo svolgimento della gara. La stessa Michelin non aveva esitato a far arrivare dall'Europa delle gomme che potessero consentire lo svolgimento della gara, ma queste non vengono accettate dalla Federazione. Si arriva così allo schieramento in griglia, che sembra avvenire con la massima regolarità, ma già nel paddock comincia a girare la notizia che le monoposto gommate Michelin potrebbero ritirarsi al termine del giro di ricognizione. Parte il giro di ricognizione, con alcune squadre che sembrano non avere ancora le idee chiare se disputare o meno la gara, a sentire i team radio. La realtà, però, si manifesta al termine del giro di ricognizione, con tutte e 14 le monoposto gommate Michelin a partire dalla Toyota di Jarno Trulli in pole che rientrano ai box per ritirarsi. Il pubblico americano è a dir poco furibondo, e comincia a fischiare dagli spalti, sull’asfalto piovono oggetti. Ridando la parola a Dario Tamè, a prendere il via sono solo le sei vetture gommate Bridgestone: le due Ferrari, le due Jordan e le due Minardi. Michael Schumacher coglie così l’unica sua vittoria dell’anno (e lo stesso la Ferrari), davanti al compagno di squadra Rubens Barrichello. Al terzo posto Tiago Monteiro su Jordan: sarà l’ultimo pilota a salire sul podio “alla guida di una Jordan”, che l’anno successivo diventerà Midland. Quarto il suo compagno di squadra Narain Karthikeyan, che diventa così il primo indiano a conquistare punti iridati. Christijan Albers e Patrick Friesacher, quinto e sesto, ottengono gli ultimi punti della storia della Minardi, prima che la scuderia italiana diventi nel 2006 Toro Rosso. A seguito delle molte polemiche, la Michelin decise di risarcire tutti i biglietti dell’evento e offrì ventimila biglietti per il Gran Premio dell’anno successivo. Complimenti, quindi, ai vincitori di questa settimana, che sono: Giovanni Del Giudice, Marco Benecchi, Stefano, Antonio Caminiti e Dario Tamè per aver risposto in maniera completa al quiz indicando anche i nomi dei 6 piloti sopra raffigurati; Yassin, Simone Draghi e Fabrizio Carrieri per aver individuato correttamente il Gp sopra raffigurato. Appuntamento alla prossima settimana (per la precisione a Mercoledì 25 Ottobre) con un nuovo F1 Quiz! Rüdiger Franz Gaetano Herberhold Twitter: @ruggero81