Formula 1

Pillole di Formula 1

Dall'approdo di Brendon Hartley in Toro Rosso al posto di Gasly per il solo Gp degli Usa in programma il prossimo fine settimana sul circuito di Austin al casco che Fernando Alonso utilizzerà per la medesima gara, passando per il primo test di Kubica a Silverstone con la Williams. Diverse le notizie relative al mondo della Formula 1 uscite nel corso della settimana, e che andiamo di seguito ad approfondire.

TORO ROSSO: BRENDON HARTLEY AL POSTO DI GASLY AD AUSTIN.

Dopo giorni di voci e possibili indiscrezioni, alla fine è arrivato l'annuncio ufficiale: sarà il 27enne pilota neozelandese Brendon Hartley a sostituire in Toro Rosso il giovane pilota francese, Pierre Gasly, in occasione del Gp degli Usa, in programma nel prossimo fine settimana sul circuito di Austin.

Ricordiamo che Gasly nello stesso weekend sarà impegnato a Suzuka nell'atto finale della Super Formula giapponese, in programma a Suzuka: solamente mezzo punto lo supera dal leader del campionato, il nipponico Hiroaki Ishiura.

Per Hartley quello di Austin rappresenterà il debutto ufficiale in Formula 1, ma non l'esordio a bordo della Toro Rosso: già nel 2009, infatti, il pilota neozelandese attualmente impegnato nel campionato WEC con la Porsche (con cui due anni fa aveva conquistato il titolo, ed autore questa mattina della pole position sul circuito del Fuji) aveva effettuato un test con il team di Faenza. Un'occasione, quindi, per la scuderia diretta da Franz Tost, per poter provare nel corso del weekend di gara un pilota al fine di poter meglio definire la line-up per il 2018, con Gasly (che tornerà puntualmente a partire dal Gp del Messico) praticamente sicuro, e con Kvyat (che tornerà per le ultime gare in seguito al prestito di Sainz alla Renault) ancora in bilico.

ALONSO: AD AUSTIN LO STESSO CASCO USATO PER INDY 500.

Alonso Casco Austin Usa 2017Un gesto per rendere omaggio alla 500 Miglia d'Indianapolis e al contempo al pubblico americano, che con tanto affetto lo ha seguito negli scorsi mesi. Fernando Alonso ha deciso di disputare il Gp degli Usa ad Austin utilizzando la stessa colorazione di casco che il pilota asturiano aveva utilizzato in occasione delle 500 Miglia d'Indianapolis, corsa il 28 Maggio scorso a bordo di una McLaren-Honda del team Andretti, e conclusa anzitempo per un problema tecnico al motore della sua macchina.

Sul fronte mercato, secondo quanto riporta in queste ore la testata iberica El Mundo Deportivo, il pilota sarebbe sempre più vicino all'accordo con la McLaren: si parla di un rinnovo pluriennale da circa 40 milioni di euro a stagione, con la possibilità sia di chiedere la rescissione del contratto al termine di ogni stagione, come anche la possibilità di poter conquistare la Triple Crown, partecipando anche a delle gare extra F1 (un po' com'è successo, come sopra accennavamo, lo scorso maggio con le 500 Miglia d'Indianapolis).

L'accordo verrà presumibilmente firmato nelle prossime settimane ma, secondo quanto si apprende, la trattativa dovrebbe essere alla stretta finale.

KUBICA: TEST SODDISFACENTE A SILVERSTONE CON LA WILLIAMS. PROSSIMA SETTIMANA TEST ALL'HUNGARORING ASSIEME A DI RESTA.

Kubica Silverstone 2017

Un test soddisfacente. Così in casa Williams viene definita la giornata di test condotta dal pilota polacco Robert Kubica mercoledì scorso, 11 Ottobre, a bordo della FW36 del 2014, sul circuito di Silverstone.

Dalle poche notizie che girano in rete, apprendiamo che nel corso dell'intera giornata di test (disputato a porte rigorosamente chiuse) con la monoposto utilizzata lo scorso anno da Stroll in vista del debutto quest'anno nella massima serie automobilistica, il pilota polacco ex Renault ha affrontato una serie di long run alternati con una sequenza di giri veloci.

Prossimo appuntamento per Kubica al volante della Williams sarà la prossima settimana (più precisamente Mercoledì 18 Ottobre), quando sia lui che il terzo pilota della scuderia di Grove, lo scozzese Paul Di Resta, si alterneranno al volante della FW34 sul circuito dell'Hungaroring. Un confronto diretto che sarà decisivo in casa Williams per capire su chi puntare, nel caso in cui il team decidesse di non confermare la fiducia al pilota brasiliano Felipe Massa.

FERRARI: MARIA MENDOZA A CAPO DEL REPARTO QUALITÀ. STRISCIA E IL TAPIRO D'ORO ALLA SQUADRA.

Una donna a capo del reparto volto a garantire la qualità del materiale offerto dai fornitori. Già nella giornata di lunedì, intervistato dall'emittente americana Class-CNBC, il Presidente della Ferrari, Sergio Marchionne, aveva dichiarato come in seguito ai problemi di affidabilità rilevati da entrambi i piloti in occasione del Gp della Malesia, e dal solo Vettel in Giappone fosse da rivedere tutta la parte relativa al controllo qualità e in particolare la componentistica destinata alla F1 sostenendo alla luce della rottura della candela sulla monoposto del pilota tedesco (pezzo dal valore di 59 euro fornito dalla nipponica NGK) come si trattasse di un problema ignorato nel tempo, in quanto mai significativamente rilevante.

Nessuno si sarebbe però immaginato una pronta risposta da parte del Presidente, il quale a meno di 24 ore dalla suddetta intervista, ha provveduto a nominare, come dicevamo sopra, una Responsabile del reparto volto a garantire la qualità offerto dai fornitori: la spagnola Maria Mendoza, già dal 2012 in FIAT, e che in FCA era già a capo di un reparto volto a controllare il materiale dei fornitori utilizzabile per i motori.

Secondo quanto si apprende, Maria Mendoza si è formata all'Università di Saragozza, ed è esperta di metalli e componenti chimiche.

Arrivabene Staffelli Tapiro

Intanto, alla luce dei problemi occorsi nelle ultime due gare, la trasmissione televisiva Mediaset “Striscia La Notizia” ha consegnato al Team Principal del Cavallino, Maurizio Arrivabene un maxi Tapiro d'Oro e una candela votiva. Nel corso dell'intervista rilasciata a Valerio Staffelli, Arrivabene, accettando il premio, ha sostenuto come in Ferrari tutti si sentissero attapirati per quanto successo, ma ha al contempo assicurato come fino all'ultima curva dell'ultimo Gp la squadra non mollerà mai, dando tutta se stessa, potendo contare su una macchina molto, molto buona.

F1 AUSTIN: LIBERTY MEDIA INGAGGIA MICHAEL BUFFER PER PRESENTARE I PILOTI IN GRIGLIA.

Michael Buffer

I piloti della Formula 1 presentati come dei boxeur. In occasione del Gp degli Stati Uniti Liberty Media ha pensato a qualcosa di speciale per il pubblico: i piloti verranno presentati sulla griglia di partenza del Gran Premio dal 72enne Michael Buffer, noto nel mondo americano per presentare i pugili prima dei vari match di boxe.

Ascolteremo, quindi, sulle tribune di Austin il celeberrimo “Let's get ready to rumble”, che caratterizza il celebre telecronista sportivo, nonché ring announcer di boxe di Philadelphia. Da capire, solamente, come il più tradizionalista pubblico della Formula 1 apprezzerà questa novità, rigorosamente stelle e strisce.

Rüdiger Franz Gaetano Herberhold Twitter: @ruggero81