Calciobidone

Danilo, la bandiera è presto ammainata

«Ero fuori rosa a Udine ma ero io a voler venire qui: il Bologna non è la mia ultima scelta»

Come “buttare” tanti anni spesi in uno stesso club in poco tempo. Il brasiliano Danilo Larangeira arriva a Udine nel 2011 e la sua è una esperienza praticamente sempre in crescendo, tanto da diventare una sorta di bandiera dei friulani. Ma proprio quando viene scelto come nuovo Capitano dei bianconeri a causa del ritiro del grande Totò Di Natale, in casa si “rompe” qualcosa. Invece di responsabilizzarlo, la decisione lo cambia, e non in meglio: dice di non essere interessato alla fascia, battibecca con i tifosi, in allenamento si rende nervoso commettendo brutti falli ai danni di alcuni suoi compagni. Come conseguenza, al termine della scorsa stagione lascia l’Udinese non senza qualche strascico polemico con la famiglia Pozzo (e non solo con loro). Un vero peccato ed anche uno spreco, per uno che sembrava potesse diventare un uomo-simbolo del club dopo ben sette anni trascorsi a Udine. A 34 anni finisce al Bologna in prestito con obbligo di riscatto. Sciagurato.

Cristian Vitali @Stracult

Calciobidoni.it @Calciobidoni

VOTA IL CALCIOBIDONE 2018