Calciobidone

Posavec, l'errore dietro l'angolo

«Voglio continuare e fare il massimo per il Palermo. Ringrazio chi mi esprime stima e fiducia. Non è semplice giocare quando tutto lo stadio ti fischia»

Posavec, l’errore dietro l’angolo

«Voglio continuare e fare il massimo per il Palermo. Ringrazio chi mi esprime stima e fiducia. Non è semplice giocare quando tutto lo stadio ti fischia»

Provenienza: Inter Zapresic (Croazia, 2013)

2016-2017: Palermo, 29 presenze, 63 reti subite

2017-2018: Palermo (Italia, Serie B)

INSERIRE VIDEO YOUTUBE

https://www.youtube.com/watch?v=l7ZKK4t6-8o&feature=youtu.be

Giunge giovanissimo in rosanero dall’Inter Zaprevic, precedendo il connazionale e compagno di squadra Nestorowski, venendo ben presto investito” da Zamparini della pesante etichetta di erede di Sorrentino; tuttavia il portierino si è invece reso protagonista di diversi scivoloni, in un’annata in cui è parso che il Palermo ce l’abbia messa tutta per finire in Serie B. Vuoi per la giovane età, vuoi per una difesa non certo irresistibile, fatto sta che la sua stagione si chiude con una retrocessione e parecchi errori grossolani, con un pesante passivo di 63 reti subite in 29 gare, frutto anche della sua incertezza, figlia più che altro dell’inesperienza. Per questi motivi ha perso diverse volte il posto da titolare. Tuttavia la stoffa sembra esserci, e Zamparini – dopo la breve parentesi del pittoresco Baccaglini alla presidenza – gli concede la prova d’appello anche nel torneo cadetto, dove però continua ad alternare buone prestazioni ad errori “tremendi”, come lo stesso Presidente ha definito la “papera” che il portierino ha compiuto nella gara vinta di misura contro il Perugia, quando ha “lisciato” un pallone durante un’uscita. Per sua fortuna l’attaccante avversario a porta vuota lo ha graziato calciando la palla sull’esterno della rete. Un errore macroscopico che i tifosi del Palermo non gli hanno perdonato, sommergendolo di fischi. Croce e delizia della squadra siciliana, ha dalla sua la giovane età, anche se forse le aspettative in lui erano e restano un po’ troppo alte. Frastornato.

VOTA IL CALCIOBIDONE 2017

GUARDA IL VIDEO DEL CALCIO BIDONE 2017

@Stracult