Calciobidone

Vermaelen, sempre in panca

«Sono rimasto colpito dalla qualità di questa squadra, possiamo raggiungere risultati importanti»

Provenienza. Barcellona (Spagna, 2014)

2016-2017: Roma (Agosto 2016), 9 presenze, nessuna rete

2017-2018: Barcellona (Spagna)Ennesimo caso di infortunato cronico, con cui la Roma già ha avuto a che fare (ricordate Lassissi?), il belga giunge alla Roma desideroso di riscattarsi, ma prima la mano, poi il polpaccio ed infine una pubalgia lancinante gli hanno impedito di dimostrare il suo vero valore nella Capitale. E pensare che solo tre anni fa passò dall’Arsenal al Barcellona per 15 milioni di Euro. Fu, inconsapevolmente, la sua rovina: dopo un'intera stagione passata a combattere con i problemi al tendine del ginocchio sinistro, gioca la sua prima e unica presenza stagionale all’ultima giornata di campionato 2014-2015. Oltre ai guai fisici arrivò anche la malasorte a colpirlo: La UEFA, infatti, dopo la finale di Champions League vinta dal club blaugrana sulla Juventus, comunica al club catalano che lui e i i portieri Claudio Bravo e Jordi Masip, così come il difensore brasiliano Douglas, non possono essere considerati Campioni d’Europa in quanto non hanno giocato nemmeno un minuto in nessuna delle partite disputate dal Barcellona in Champions. Un'autentica beffa. E per il danese le cose saranno marchiate a fuoco dalla sfiga anche alla Roma: esordisce nella partita di andata del preliminare di Champions giocata in trasferta contro il Porto, nella quale rimedia un'espulsione. Poche saranno le presenze anche nella Capitale per convincere la Roma ad esercitare il riscatto. Una volta recuperato dall'infortunio, resta ai margini della squadra a causa delle insufficienti prestazioni in campo. Se ne torna quindi per fine prestito al Barcellona. Infelice.

VOTA IL CALCIOBIDONE 2017

GUARDA IL VIDEO DEL CALCIO BIDONE 2017

@Stracult