Calcio Internazionale

Mourinho e la lezione di Klopp

© AFPS

Al termine del big match di Premier League che ha visto la netta vittoria del Liverpool di Jürgen Klopp sul Manchester United di Jose Mourinho, andiamo a ripercorrere i precedenti che hanno visto sfidarsi in panchina i due allenatori

Una partita diversa da tutte le altre. Liverpool-Manchester United non è solo la sfida calcistica tra le due formazioni più titolate d'Inghilterra (con i Red Devils a quota 20 titoli in Premier, seguiti proprio dai Reds padroni di casa a quota 18), ma è ancor più la sfida tra i due allenatori, Jürgen Klopp e Jose Mourinho, tra cui non scorre quello che si suol dire un buon sangue, visto sopratutto il duro confronto che li vide protagonisti nei minuti finali della partita di campionato disputata all'Old Trafford nel Gennaio 2017.

Una partita, quella disputata oggi ad Anfield Road e soprannominata dagli inglesi North-West Derby, che ha visto la netta vittoria del Liverpool di Klopp per 3-1 (23° Manè (L), 32° Lingard (MU), 72° e 81° Shaqiri(L)), e che rappresenta una pesante lezione per lo United di Mourinho, che aveva mandato in campo una formazione puramente difensivista per cercare di portare a casa l'ennesimo pareggio in trasferta contro i Reds (atteggiamento questo irrigidito ulteriormente nella ripresa con l'ingresso di Fellaini al posto di Dalot). Una scelta, questa, che non solo non ha per niente pagato, ma che rischia di condizionare ancor più pesantemente il cammino dei Red Devils in campionato con lo spogliatoio che appare profondamente spaccato e sempre più insofferente nei confronti del tecnico portoghese, che solamente nel finale ha mandato in campo Mata, lasciando in panchina per tutta la partita un campione del mondo dell'estro di Paul Pogba, i cui rapporti con lo Special One sono ormai ai minimi storici.

Tornando alla partita odierna e ai suoi tecnici, non è la prima volta che Jürgen Klopp e Jose Mourinho si sfidano con le rispettive squadre: ad oggi sono infatti dieci i confronti tra i due allenatori, con quattro vittorie per Klopp, quattro pareggi e due vittorie per Mourinho.

Andando a rivedere con molta attenzione i precedenti tra i due tecnici, non possiamo non rilevare come Klopp sia stato fin da subito un osso piuttosto duro per Mourinho, come dimostra ad esempio la stagione 2012/2013, che vede lo Special One affrontare per la prima volta in carriera il tecnico tedesco. Quattro le occasioni in cui nell'arco di quella stagione il Real Madrid guidato dall'ex tecnico di Inter e Chelsea e il Borussia Dortmund guidato dal 51enne tecnico originario di Stoccarda si affrontano in Champions League: due nella fase a gironi, e due addirittura in semifinale.
Nella fase a gironi è il Borussia Dortmund di Klopp ad aggiudicarsi il Girone D, con tre punti di vantaggio sul Real di Mourinho (14 vs 11). Limitandoci poi agli scontri diretti tra le due formazioni disputati tra la terza e la quarta giornata, se il 24 Ottobre 2012 a Dortmund sono gli uomini di Klopp a battere per 2-1 i Blancos (vantaggio di Lewandowski al 36°, pareggio provvisorio di Cristiano Ronaldo al 38°, e goal decisivo al 64° di Schmelzer), il 6 Novembre al Santiago Bernabeu Real e Borussia pareggiano per 2-2 (con la formazione giallonera in vantaggio per ben due volte al 28° con Reus e al 48° con Götze, e gli spagnoli pronti a pareggiare rispettivamente al 34° con Pepe e in extremis all'89° minuto con Özil).

Come detto, Klopp e Mourinho in quell'edizione 2012/2013 della Champions League torneranno ad affrontarsi in semifinale, con il Borussia che il 24 Aprile 2013 al Signal Iduna Park di Dortmund travolge il Real per 4-1 grazie a una spettacolare quaterna di Lewandowski (8°, 50°, 55° e 66° su rigore), e con le merengues capaci di segnare solo al 43° con il solito Ronaldo. Nella gara di ritorno giocata al Santiago Bernabeu il 30 Aprile 2013 il Real riesce a battere per 2-0 il Borussia grazie alle reti segnate nel finale di partita all'83° da Benzema e all'88° da Sergio Ramos, ma a giocare la finale a Wembley il 25 Maggio dello stesso anno davanti a 86.298 spettatori agli ordini dell'arbitro italiano Nicola Rizzoli saranno gli uomini di Klopp che affronteranno il Bayern perdendo poi per 2-1.
Una eliminazione in semifinale, quella di Mourinho, che a fine stagione nonostante la vittoria del campionato costerà la panchina al tecnico portoghese (il quale verrà sostituito da Carlo Ancelotti, che giusto un anno dopo porterà le merengues a conquistare l'ambitissimo traguardo della decima Champions League vinta nel corso della storia da parte del club spagnolo), ma che di fatto sancisce l'inizio della rivalità tra lui e il tecnico tedesco.

I due allenatori torneranno ad affrontarsi nella stagione 2015/2016 con il Chelsea di Mourinho in evidente difficoltà di risultati dopo aver conquistato il titolo la stagione precedente, e con Klopp approdato sulla panchina del Liverpool nel corso della nona giornata dopo l'esonero di Brendan Rodgers avvenuto al termine dell'ottava giornata (frutto di 2 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte). L'unica sfida di quell'annata tra Klopp e Mourinho avviene così il 31 Ottobre 2015 nel corso dell'11° giornata e vede ancora una volta una disfatta da parte del tecnico portoghese, con i Reds che a Stamford Bridge battono per 3-1 i campioni uscenti del Chelsea. I Blues passano in vantaggio al 4° minuto con Ramires, ma Coutinho prima al 48° poi al 74° riesce a capovolgere la situazione, con Benteke che all'83° chiude di fatto la partita segnando il goal del 3-1 a favore del Liverpool. Il prosequio della stagione vedrà Mourinho esonerato al termine della 16° giornata dopo la sconfitta rimediata dal suo Chelsea (affidato poi a Guus Hiddink) in casa del Leicester allenato da Claudio Ranieri che a fine stagione vincerà il titolo. Klopp concluderà il campionato con il suo Liverpool all'ottavo posto con 60 punti.

Nella stagione successiva (2016/2017) coincidente con il ritorno alla vittoria del titolo da parte del Chelsea di Antonio Conte, la rivalità tra i due allenatori si rinnova, con Klopp confermato alla guida del Liverpool e Mourinho approdato alla guida del Manchester United. Due i pareggi conseguiti nel corso della stagione: allo 0-0 del 15 Ottobre 2016 ad Anfield Road nel corso dell'ottava giornata, seguirà poi l'1-1 rimediato all'Old Trafford nella 21° Giornata di campionato il 14 Gennaio 2017. Una partita, questa, che verrà ricordata non solo per il rocambolesco pareggio segnato all'84° da Ibrahimovic dopo il vantaggio segnato al 27° da Milner su calcio di rigore, ma anche e sopratutto per l'accesso confronto tra i due allenatori nei minuti finali dell'incontro, con Mourinho che protesterà platealmente per la decisione dell'arbitro dell'incontro (il signor Michael Oliver) di ammonire  sia Firmino che Herrera, quando a detta del portoghese andava espulso direttamente il primo, reo di aver colpito al volto lo spagnolo dello United. Klopp però non ci sta, e così si dirige verso il tecnico portoghese difendendo il suo giocatore. Seguirà a questo punto uno scambio concitato tra i due allenatori, con il quarto uomo che alla fine sarà costretto a separare i due per evitare guai peggiori.

Gli ultimi due confronti tra Mourinho e Klopp (prima di quello odierno) risalgono alla scorsa stagione: se il 14 Ottobre 2017 ad Anfield Road il big match dell'ottava giornata tra Liverpool e Manchester United finisce a reti bianche, ad aggiudicarsi la gara disputata lo scorso 10 Marzo ad ora di pranzo e valida per l'undicesima giornata di ritorno della Premier League è il tecnico portoghese che  batte il Liverpool per 2-1, grazie alla doppietta segnata al 14° e al 24° da Rushford, con i Reds che segnano il goal della bandiera al 66° grazie all'autorete segnata da Eric Bailly.