Calcio Internazionale

Sarri vs Ranieri: quando Stamford Bridge parla italiano

© Getty Images

Al termine del derby che ha visto il Chelsea di Sarri battere per 2-0 il Fulham guidato da Claudio Ranieri, andiamo a ripercorrere tutti i precedenti di Premier League che hanno visto fronteggiarsi a Stamford Bridge due tecnici italiani.

Uno dei tanti derby di Londra, ma ancor di più un derby che parla italiano. La partita tra Chelsea e Fulham disputatasi oggi a Stamford Bridge e conclusasi sul punteggio di 2-0 a favore dei Blues padroni di casa (reti al 4° di Pedro, su passaggio decisivo di Kantè; raddoppio all'82° di Loftus-Cheek su assist di Hazard)  non è stata solo la classica sfida testa-coda tra una squadra di vertice e una squadra che milita nei bassifondi della classifica, ma è stato anche il confronto tra due tecnici che si stimano reciprocamente, quali Maurizio Sarri e Claudio Ranieri.

LE SFIDE ITALIANE A STAMFORD BRIDGE.

Una sfida, quella tra i due tecnici, che dopo quasi un anno e mezzo ha consentito di poter riportare in auge oltremanica la qualità e la professionalità degli allenatori made in Italy, stimati ed apprezzati in tutto il mondo, e a cui a Stamford Bridge sono ben abituati: su 17 confronti tra tecnici italiani in Premier League dal 2010 ad oggi, ben 7 sono stati giocati nello stadio di proprietà del Chelsea.
Da sottolineare, peraltro, come nel corso dell'ultimo ventennio siano stati ben sei i tecnici italiani a guidare per più stagioni i Blues: a Gianluca Vialli (che ha cominciato ad allenare la squadra di cui era già capitano dal Febbraio 1998 al posto di Ruud Gullit fino al Settembre 2000 nel pieno della Presidenza Bates), sono poi seguiti Claudio Ranieri (dal Settembre 2000 fino al Maggio 2004, al termine della prima stagione targata Abramovich), Carlo Ancelotti (Luglio 2009-Giugno 2011), Di Matteo (Marzo- Novembre 2012), Antonio Conte (Luglio 2016-Maggio 2018), ed infine Maurizio Sarri (dal Luglio 2018).

Il primo derby tra tecnici italiani in Premier League si è dunque svolto il 27 Febbraio 2010 a Stamford Bridge tra il Chelsea di Carlo Ancelotti e il Manch.City di Roberto Mancini, in una stagione, quella 2009/2010 che vedeva anche un terzo allenatore italiano, Gianfranco Zola, guidare il West Ham.
Ad aggiudicarsi l'incontro sono stati i Citizens di Mancini per 4-2 (42° e 91° su rigore Lampard (CH), 46° e 76° su rigore Tevez (MC), 51° e 87° Bellamy (MC)), i quali non solo torneranno a vincere a Stamford Bridge dopo 17 anni, ma al contempo dopo 53 anni riusciranno a togliersi la soddisfazione di aver battuto il Chelsea sia nel girone di andata che in quello di ritorno.

Vittoria netta per il Chelsea nell'altro derby italiano disputato il 13 Marzo 2010 a Stamford Bridge contro il West Ham guidato da Gianfranco Zola, impegnato nella zona per la salvezza, e valido per la 30° Giornata: 4-1 il punteggio finale a favore dei Blues, con Alex che al 16° minuto porterà in vantaggio il Chelsea, l quale verrà raggiunto al 30° minuto dagli Hammers con Parker. Nella ripresa emergerà la compattezza degli uomini di Ancelotti, che torneranno in vantaggio al 56° con Drogba, il quale al 90° segnerà anche il goal del definitivo 4-1. In mezzo, il terzo goal del Chelsea segnato al 77° da Malouda.
Una vittoria, quella contro il West Ham, che consentirà ai Blues di conservare la testa della classifica al termine di una stagione che vedrà gli uomini di Ancelotti per la quarta volta nella loro storia (la prima con un tecnico italiano) conquistare il titolo nazionale.

Nella stagione 2010/2011 sono ancora tre i tecnici italiani a guidare una formazione inglese in Premier League: ai riconfermati Ancelotti alla guida del Chelsea e Mancini alla guida del Manchester City, bisognerà aggiungere il debutto in Premier League di Roberto Di Matteo, che nella stagione precedente aveva portato il West Bromwich alla promozione nella massima serie inglese.
Anche in quella stagione saranno due i derby tra tecnici italiani a Stamford Bridge, entrambi vinti dal Chelsea guidato da Ancelotti: il 6-0 contro il West Bromwich di Di Matteo nella prima giornata di Premier il 14 Agosto 2010 ((6° e 90° Malouda, 46°, 55° e 68° Drogba,63° Lampard), e il 2-0 contro il Manch. City il 20 Marzo 2011 (reti al 78° di David Luiz, e al 92° di Ramirez) che consentirà ai Blues di superare di un punto (54 contro 53) i Citizens di Mancini.
Ancelotti e Mancini chiuderanno la stagione al secondo posto a pari merito in classifica con 71 punti, nove in meno del Manchester United di Ferguson, che si laureerà campione. Ancelotti non verrà riconfermato alla guida del Chelsea dal Presidente del club, Roman Abramovich; Mancini  invece  nella stagione successiva (2011/2012) porterà il suo Manchester City a vincere per la terza volta nella sua storia del club il campionato inglese.

Per tornare a registrare dei derby tra tecnici italiani nello stadio di proprietà del Chelsea bisogna così arrivare alla stagione 2016/2017 che vede l'ingaggio di Antonio Conte alla guida dei Blues, la riconferma di Claudio Ranieri alla guida del Leicester laureatosi nella stagione precedente Campione d'Inghilterra per la prima volta nella sua storia, e l'approdo di Walter Mazzarri alla guida del Watford. Unica nota negativa: l'esonero di Francesco Guidolin dalla guida del Swansea, che aveva salvato nella precedente stagione, dopo le prime sette giornate.

Il 15 Ottobre 2016 si gioca a Stamford Bridge la sfida tra il Chelsea e il Leicester in un ideale passaggio di consegne, con la formazione di Conte che ben era partita in campionato, a dispetto dei campioni uscenti, autori di un inizio di campionato piuttosto deludente, come se dopo aver sognato con l'euforia del titolo la squadra fosse tornata drasticamente con i piedi per terra. 3-0 il risultato finale, con reti al 7° di Diego Costa, al 33° di Hazard, e all'80° di Victor Moses. A dimostrazione del pessimo stato di forma della squadra di Ranieri il non aver effettuato alcun tiro in porta, con le Foxes che, grazie alla quarta sconfitta esterna consecutiva, eguagliano il record negativo realizzato nel 1995/1996 dalla squadra campione dei Blackburn Rovers. Al termine della stagione Conte porterà il Chelsea a vincere il campionato, Ranieri verrà esonerato dal Leicester nel Febbraio 2017 a causa del rapporto andatosi a logorare con lo spogliatoio, con le Foxes che riusciranno a salvarsi sotto la guida di Craig Shakespeare, esonerato a sua volta pochi mesi dopo, nell'Ottobre dello stesso anno per una nuova crisi di risultati.

L'ultimo derby tra tecnici italiani prima di quello odierno tra Sarri e Ranieri, si è giocato a Stamford Bridge il 15 Maggio 2017, in un clima di festa per la conquista del titolo appena vinto dagli uomini di Conte. La partita (valida per la 28° Giornata) prevista inizialmente l'11 Marzo, viene posticipata al 15 Maggio per via del quarto di finale di FA CUP che vede in campo il 13 Marzo il Chelsea contro il Manchester Utd guidato da Jose Mourinho.
Tornando alla partita tra Chelsea e Watford, la gara si conclude con la vittoria dei Blues per 4-3, al termine di un incontro che gli uomini di Mazzarri affrontano con il massimo impegno, onorando al meglio la sfida. Ad aprire le danze al 22° lo storico capitano John Terry all'ultima stagione con il Chelsea, a cui segue due minuti dopo il pareggio del Watford ad opera di Capoue. Tra il 36° e il 49°, a cavallo tra primo e secondo tempo il Chelsea si porta sul 3-1 rispettivamente con Azpilicueta e con Batshuayi. Il Watford, però, non demorde, e tra il 51° e il 74° con Janmaat e Okaka, ottiene nuovamente il pareggio. 3-3. Il Chelsea, però, vuole assolutamente vincere davanti al proprio pubblico, accorso a Stamford Bridge per festeggiare i Blues, e così all'88° è Fabregas a chiudere con il punteggio di 4-3 la partita, conclusasi con fuochi d'artificio ed ovazioni per Antonio Conte, l'artefice del titolo vinto dai Blues quell'anno, e che i tifosi sperano di poter rivivere anche al termine dell'attuale stagione. Sempre con un tecnico italiano.