Calcio Internazionale

Messi, 700 milioni anti-Neymar

© LaPresse

Il Barcellona ha rinnovato fino al 2021 il contratto dell'argentino inserendo una clausola "monstre" per evitare un'altra beffa

Il futuro di Leo Messi sarà ancora al Barcellona. La storia d’amore fra uno dei più grandi calciatori della storia e il club catalano continuerà almeno altri quattro anni. Il rinnovo era nell’aria da mesi, oggi è arrivata anche l’ufficialità: l’asso argentino ha firmato il nuovo contratto fino al 2021, con un ingaggio da circa 30 milioni di euro a stagione. Ma a fare sensazione è soprattutto la clausola rescissoria fissata dalla società blaugrana: chi vorrà portare via la Pulce dovrà sborsare 700 milioni di euro. Non è la clausola più alta esistente, visto che quelle di Ronaldo e Benzema al Real sono di 1000 milioni a testa, ma è una mossa per scongiurare che possa ripetersi un caso Neymar, preso in estate dal Psg per 222 milioni.

Fra tre anni e mezzo, quando terminerà il faraonico contratto, Messi sarà arrivato così a disputare ben 17 stagioni con la maglia del Barcellona, con la quale ha vinto tutto quello che c'era da vincere. Cinque Palloni d’Oro e già 30 titoli in bacheca (8 scudetti spagnoli, 4 Champions, 5 Coppa del Re, 7 Supercoppa di Spagna, 3 Supercoppa europee e 3 Mondiali per club) arrivati dopo 602 partite giocate e 523 gol segnati (è il cannoniere di tutti i tempi del Barça e della Liga). L'ultimo trofeo personale lo ha ricevuto proprio ieri, quando gli è stata consegnata la quarta Scarpa d'Oro. Una carriera ricca di trionfi per un campione destinato a rimanere nella storia.